Ministro esteri siriano nega e condanna utilizzo di armi chimiche

Ministro esteri siriano nega e condanna utilizzo di armi chimiche

Il ministro Mualem ha spiegato che l'eventuale uso di tali armi da parte delle truppe governative sarebbe "illogico", perché "l'esercito siriano sta vincendo in tutte le aree".

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Il ministro degli Affari Esteri siriano, Walid Mualem, ha negato giovedi che le forze governative del paese abbiano usato armi chimiche e affermato categoricamente come l'esercito arabo siriano "non abbia mai utilizzato armi chimiche contro il nostro popolo né contro i terroristi", riferisce l'agenzia Reuters.



Il ministro Mualem ha spiegato che l'eventuale uso di tali armi da parte delle truppe governative sarebbe "illogico", perché "l'esercito siriano sta vincendo in tutte le aree".



Secondo Mualem, i gruppi terroristici dello Stato islamico e di Al-Nusra "stanno accumulando le armi chimiche" in vari distretti popolate dal paese arabo. Il ministro ha spiegato che i jihadisti hanno preso queste armi provenienti dall'Iraq e dalla Turchia.

intanto il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ha sottolineato che "nessuno, nemmeno gli Stati Uniti, sono in possesso di informazioni verificate sull'utilizzo di arichi chimiche ad Idlib." Peskov ha definito "mostruoso" e un "crimine terribile" l'utilizzo di tali armi. 

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani di Francesco Erspamer  È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo? di Giorgio Cremaschi Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente di Francesco Santoianni Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit di Giuseppe Masala I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit

I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti