Mosca: Escludere vaccini russi e cinesi "ibrido di razzismo, egemonia imperiale e neonazismo"

Mosca: Escludere vaccini russi e cinesi "ibrido di razzismo, egemonia imperiale e neonazismo"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Su Telegram, Maria Zakharova, portavoce del Ministero degli Esteri russo, ha criticato il ministro degli esteri francese, Clément Beaune, il quale oggi, ha dichiarato al canale televisivo France 2 che coloro che sono stati inoculati con vaccini russi o cinesi dovrebbero essere esclusi dall'UE.

 

 

 

"Dichiarazioni inaccettabili", ha detto. “È un ibrido tra razzismo, egemonia imperiale e neonazismo: a interi popoli sono negati pari diritti e opportunità, contrariamente a leggi, etica e morale, spingendo il mondo allo scontro in un momento in cui è messo a dura prova da la pandemia».

Beaune ha chiesto ad altri paesi europei di "essere cauti" e di non accettare i vaccini dalla Russia e dalla Cina.

Anche Konstantin Kosachev, vicepresidente del Consiglio della Federazione russa, è intervenuto, osservando che tali argomenti sono contrari agli interessi dei cittadini francesi. I vaccini non hanno un'identità nazionale e dovrebbero essere disponibili per tutti, ha affermato.

Il dibattito arriva quando l'ambasciatore di Bruxelles in Russia, Markus Ederer, ha annunciato che l'UE ha invitato Mosca per colloqui sul riconoscimento dei reciproci certificati di vaccinazione contro il coronavirus. Il diplomatico ha affermato che entrambe le parti "hanno bisogno di trovare una soluzione", poiché la situazione attuale significa che i vaccini della Russia non sono stati accettati nell'UE e quelli occidentali non sono stati riconosciuti da Mosca.

Questa notizia arriva il giorno dopo che la rivista scientifica britannica Nature ha pubblicato un articolo in cui ribadisce che il vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V si era dimostrato sicuro ed efficace.

All'inizio di marzo, l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha avviato una revisione sequenziale del fascicolo di registrazione per Sputnik V. Nonostante un certo numero di aziende nell'UE si contendano i diritti per la produzione del vaccino, l'EMA sta prendendo tempo per approvarlo.

Due stati membri dell'UE, Ungheria e Slovacchia, hanno già incluso il vaccino russo nei loro programmi di vaccinazione.

Oltre allo Sputnik V, la Russia ha anche altri tre vaccini contro il Covid-19: EpiVacCorona, CoviVac e Sputnik Light.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra