/ Nonostante le criminali sanzioni occidentali, l'industria farmace...

Nonostante le criminali sanzioni occidentali, l'industria farmaceutica siriana copre il 95% delle esigenze del Paese

 

L'industria farmaceutica siriana copre il 95% del fabbisogno nazionale di medicinali, hanno annunciato oggi le autorità di questo settore economico vitale.


Maha Ibrahim, direttore del Comitato esecutivo dell'Unione farmaceutica nella provincia di Homs, ha dichiarato a Prensa Latina che la produzione locale copre circa il 95% delle esigenze del mercato locale in 95 strutture in tutto il paese.
 
Sono disponibili tutti i tipi di farmaci necessari per malattie croniche e tumori, ad eccezione di alcuni per il trattamento del cancro e di vari vaccini, ai quali il Ministero della Salute lavora per la lorol'importazione.
 
Da parte sua, il direttore generale della Medical Company for Pharmaceutical Industries, Nabil al-Qasir, ha affermato che la società continua la produzione nonostante le sanzioni economiche e le difficili circostanze durante la crisi e lavora per fornire tutti i tipi di prodotti medici con l'obiettivo di sostenere la popolazione.
 
In tal senso, ha affermato che l'entità produce una cifra superiore a 300 tipi di medicinali e offre lavoro a oltre 400 lavoratori, non solo in questa provincia centrale della Siria ma nel resto delle strutture farmaceutiche del paese arabo.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa