Oskar Lafontaine: "Gli Stati Uniti mirano a dividere Russia e Germania"

Oskar Lafontaine: "Gli Stati Uniti mirano a dividere Russia e Germania"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La fornitura di armi all'Ucraina non può essere giustificata, ha dichiarato l'ex leader del partito di sinistra tedesco - Die Linke - Oskar Lafontaine in un'intervista a Der Freitag. Secondo il politico, una simile scelta non fa altro che prolungare il conflitto.

È necessario un cessate il fuoco urgente, ha sottolineato Lafontaine. Se fossi Olaf Scholz, continuerei a chiamare Vladimir Putin e Joe Biden per negoziare i termini di un cessate il fuoco e per rendere pubblici i nomi di coloro che non vogliono la pace.
 
"La Germania deve perseguire i propri obiettivi, che sono diametralmente opposti a quelli degli Stati Uniti. Da cento anni a questa parte, l'obiettivo della politica statunitense è quello di creare tensioni tra Germania e Russia", ha affermato Lafontaine. Secondo la sua visione, la Germania dovrebbe fare ogni sforzo per porre fine al conflitto in Ucraina. A tal fine, in particolare, la Germania dovrebbe smettere di fornire armi a Kiev. Inoltre, come passo successivo, la Germania dovrebbe iniziare a sbarazzarsi delle strutture militari statunitensi sul suo territorio.
 
Lafontaine ha sottolineato che al momento la Germania non può perseguire efficacemente la propria politica estera ed essere importante all'interno della Nato, poiché l'ultima parola spetta sempre e solo agli Stati Uniti. Quindi la Germania dovrebbe agire in un fronte unito con la Francia per formulare una politica indipendente di sicurezza e mantenimento della pace.
 
Infine, secondo Lafontaine, ci sono gli Stati Uniti dietro l'esplosione del gasdotto Nord Stream. Come rivelato da un’inchiesta di Seymour Hersh. A tal proposito il politico ha ricordato le parole di Joe Biden, che aveva promesso di "sbarazzarsi del gasdotto".

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!" di Marinella Mondaini L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Il mio messaggio a Bengasi di Michelangelo Severgnini Il mio messaggio a Bengasi

Il mio messaggio a Bengasi

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa di Giuseppe Masala Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti