PNRR: indebitarsi con Bruxelles per salvare aziende straniere

PNRR: indebitarsi con Bruxelles per salvare aziende straniere

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La truffa e l’inutilità del “Piano nazionale di ripresa e resilienza” (PNRR) sta nel fatto che i fondi europei (ammesso arrivino davvero) andranno a favorire, in massima parte, beni e servizi prodotti e forniti da società estere.

Questo significa che lo Stato italiano si indebiterà con gli strozzini di Bruxelles per salvare le aziende straniere che, con la scusa di salvaguardare l’occupazione dei lavoratori italiani, dreneranno enormi risorse pubbliche. Somme che qualunque altro governo di sani di mentre avrebbe investito esclusivamente in favore dell’economia nazionale. 

Detto in altre parole. 

Dalla gigantesca crisi che si è prodotta a causa della pandemia, non se ne esce pompando soldi nell’economia a cazzo di cane. Sperando, come al solito, che il mercato si autoregoli e tutto si aggiusti magicamente da solo. 

L’unica strada realmente efficace per risollevare il tessuto produttivo italiano è finanziare in modo mirato e programmato (qualcuno direbbe pianificato, almeno in parte) le aziende con capitali interni e sedi legali in Italia. 

Incentivando nuove aperture, panificando la costruzione di nuovi poli industriali (possibilmente ecosostenibili) e risollevando le nostre spopolate e depresse aree artigianali e manifatturiere attualmente piene solamente di capannoni decadenti e abbandonati.

Autarchia? Nient’affatto. 

Lo stanno facendo pari pari negli USA di Biden con il programma “Buy American”. Il provvedimento governativo iper-protezionista che punta a incentivare e tutelare il mercato e la produzione interna anziché quella estera. 

E invece noi, in nome de Leuropa, del libero mercato e della sedicente solidarietà europea, andremo gaudentemente a finanziare coi nostri soldi le aziende francesi, tedesche e olandesi. E andando così a salvare il culo agli stessi che - fosse dipeso esclusivamente da loro - ci avrebbero lasciato allegramente fallire per ricomprarci a prezzo stracciato. 

Poi quello che fanno i libdem americani torneremo a considerarlo quando ci sarà da ciarlare nuovamente di tutela delle minoranze e sedicenti diritti civili. Con buona pace di tutto il resto.

Antonio Di Siena

Antonio Di Siena

Direttore editoriale della LAD edizioni. Avvocato, blogger e autore di "Memorandum. Una moderna tragedia greca" 

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO di Leonardo Sinigaglia Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor di Pasquale Cicalese Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Anche la Danimarca chiude l'indagine sul Nord Stream di Andrea Puccio Anche la Danimarca chiude l'indagine sul Nord Stream

Anche la Danimarca chiude l'indagine sul Nord Stream

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative di Michele Blanco OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti