Regno unito, con il Freedom Day si ribalta la strategia epidemiologica?

Regno unito, con il Freedom Day si ribalta la strategia epidemiologica?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Ovviamente la TV non vi ha detto nulla, ma il 19 luglio in Gran Bretagna c’è stato il Freedom Day con tantissima gente che, essendo state cancellate praticamente tutte le norme di distanziamento sociale e abolito l’obbligo di mascherina (anche al chiuso), si è riversata a festeggiare per strada e nei pub.

Si ripristina così l’iniziale strategia epidemiologica che era stata già annunciata da Boris Johnson nei primi mesi del 2020: proteggere le categorie a rischio come gli anziani, potenziare le cure contro il Covid e lasciar dilagare il virus Sars-Cov-2 tra la popolazione per produrre al più presto una immunità di gregge. Strategia che era stata annunciata anche in Israele (si veda questo articolo e video ovviamente scomparso da Repubblica) ma che poi era stata accantonata dall’irrompere di “esperti” come l’epidemiologo Neil Ferguson direttore del Centre for Global Infectious Disease Analysis nell’Imperial College di Londra (finanziato dal GAVI di Bill Gates) poi defenestrato dal ruolo di consigliere scientifico del Governo britannico

Ferguson, che ora si consola annunciando per la Gran Bretagna immani catastrofi; lo aveva già fatto per la “Mucca pazza” (150.000 morti in Europa) e per l’influenza suina (65.00 morti solo in Gran Bretagna).

P.S. A quando una verifica sull’attendibilità degli “esperti” consulenti Covid per il governo italiano?

 

Francesco Santoianni

Francesco Santoianni

Cacciatore di bufale di e per la guerra. Autore di "Fake News. Guida per smascherarle"

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti