Russia: "Confidiamo in una transizione di potere in Perù senza interferenze distruttive dall'esterno"

Russia: "Confidiamo in una transizione di potere in Perù senza interferenze distruttive dall'esterno"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La Russia segue da vicino gli sviluppi in Perù e spera che la transizione del potere avvenga senza l'intervento di forze esterne e contribuisca alla normalizzazione della situazione nel Paese, ha dichiarato la portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova riguardo a quanto accade nel paese sudamericano che vive l’ennesima crisi politica.

La portavoce ha sottolineato che l'approvazione da parte del Congresso della destituzione del presidente Pedro Castillo, avvenuta mercoledì, deriva dal "peggioramento della crisi politica interna".

"Confidiamo che il processo di transizione del potere in Perù si svolga con tranquillità in un ambiente legale, senza interferenze distruttive dall'esterno, e che contribuisca alla normalizzazione della situazione nel Paese a beneficio del popolo peruviano", ha dichiarato Zakharova.

Allo stesso tempo, ha ribadito il desiderio di "sviluppare ulteriormente le relazioni tradizionalmente amichevoli tra i nostri Stati".

Il tentativo di sciogliere il Congresso e di istituire un "governo d'eccezione" da parte del presidente peruviano Pedro Castillo ha provocato la sua destituzione da parte dell'assemblea legislativa per "incapacità morale", cosicché il suo posto passa alla vicepresidente Dina Boluarte, che diventa la prima donna a guidare il Perù.

Nel frattempo, lo stesso Castillo, arrestato lo stesso giorno, è accusato di sedizione, abuso di autorità e grave disturbo della quiete pubblica.

Nel frattempo, la capitale peruviana, Lima, è stata teatro di manifestazioni. Sono scesi in strada sia i sostenitori di Castillo, che si sono riuniti per esprimergli il loro appoggio, sia gli oppositori, che hanno espresso la loro gioia per la sua destituzione.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara di Michelangelo Severgnini I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente