Russia converte 5 miliardi di dollari in Euro e Yuan

Russia converte 5 miliardi di dollari in Euro e Yuan

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Russia ha rimpiazzato 5 miliardi dollari del suo National Welfare Fund il mese scorso come parte della sua politica di de - dollarizzazione volta a ridurre la portata delle sanzioni statunitensi, secondo un comunicato stampa  del ministero delle finanze russo.

Il fondo sovrano alimentato dalle entrate petrolifere del Paese ha convertito 4 miliardi di dollari in yuan e un altro miliardo in euro. Il ministero aveva annunciato la  scorsa settimana che avrebbe ridotto a zero tutte le riserve di questo fondo che sono tenute nella valuta statunitense nel corso di un mese, il che significa che circa 35 miliardi di dollari devono ancora essere convertiti.

"Questa mossa potrebbe essere dovuta al desiderio di  ottenere un effetto di pubbliche relazioni poco prima del vertice  tra Biden e Putin", ha detto a  Bloomberg l'economista di Citigroup Ivan Chakárov, riferendosi al prossimo incontro tra i presidenti degli Stati Uniti e la Russia a Ginevra il 16 giugno.

Tuttavia, ha ammesso che potrebbe essere un "passo transitorio verso la  vera ristrutturazione  delle sue riserve internazionali in futuro".

Il ministero ha anche convertito più di 1  miliardo di sterline in yuan ed euro.

Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato durante il recente Forum economico internazionale di San Pietroburgo che sebbene Mosca non voglia smettere del tutto di usare il dollaro, le sanzioni  hanno spinto il Paese a cercare  mezzi di pagamento alternativi .

Secondo i piani del ministero, la Russia colmerà il vuoto lasciato dal dollaro con un aumento dell'euro e dello yuan rispettivamente al 40% e al 30% e l'inclusione per la prima volta dell'oro, che rappresenterà il 20% in quel fondo di investimento sovrano. 

Inoltre, l'importanza della  sterlina britannica scenderà dal 10% al 5% , mentre lo yen giapponese rimarrà al 5%.

A partire dal 1 giugno, il Fondo di previdenza nazionale russo ha registrato riserve equivalenti di  189.409 milioni di dollari , ovvero il  12,1% del PIL previsto per il 2021.

La Russia ha iniziato a modificare la composizione di quel fondo lo scorso anno - creato nel 2008 per aiutare a lungo termine il sistema pensionistico statale con dollaro, euro, sterlina e rublo - quando il suo primo ministro, Mikhail Mishustin, ha decretato il permesso di investire i propri fondi in yuan e yen. Da allora, la quota del dollaro è scesa dal 45%  al 35% .

Il Cremlino ha giustificato questi cambiamenti con la necessità di adeguarsi alla composizione delle riserve internazionali della Banca centrale russa, che le ha adeguate nel 2018 per ridurre al minimo i rischi di subire sanzioni statunitensi. Quell'anno l'istituto finanziario sostituì circa 100 miliardi di dollari con yen, yuan ed euro.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Quei quattro scemi che intervistano Renatino... di Paolo Desogus Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Quei quattro scemi che intervistano Renatino...

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti