Russia: per la prima volta si vedono in azione esoscheletri da combattimento

Russia: per la prima volta si vedono in azione esoscheletri da combattimento

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Un deciso salto nel futuro. La società russa Rostec ha mostrato alcuni test di esoscheletri unici, sviluppati per l'esercito e l'industria. 

 

Un video rilasciato dalla società mostra un soldato in completo equipaggiamento da combattimento che si muove su un terreno accidentato, corre, si accovaccia, salta su una piattaforma alta, entra in un veicolo a motore e sale una scala.

 

"L'esoscheletro è nascosto sotto i vestiti e l'equipaggiamento. Non ostacola i movimenti del soldato, ma al contrario allevia lo sforzo sull'apparato locomotore. Permette di trasportare facilmente fino a 60 chilogrammi di equipaggiamento da combattimento e armi, mentre il suo stesso peso è di sei chilogrammi", spiega il video.

 

Per restare a lungo in una posizione, le articolazioni dell'esoscheletro possono essere bloccate.

 

Nel dicembre 2019, gli esperti dell'istituto di ricerca centrale di ingegneria degli strumenti di precisione TsNIITochMash (un'affiliata di Rostec), che sta lavorando all'equipaggiamento da combattimento del futuro Sotnik, hanno affermato che tra due o tre anni la produzione seriale di esoscheletri passivi non il trasporto di carichi pesanti inizierebbe. La produzione di esoscheletri attivi può iniziare tra quattro e sei anni.

 

Rostec ha poi ricordato che il campione già sviluppato di un esoscheletro passivo che aiuta il personale a trasportare carichi pesanti era stato testato in combattimento, compresa le operazioni in Siria. Il servizio stampa della società non ha escluso che l'esoscheletro sarebbe stato parte integrante dell'attrezzatura da combattimento di terza generazione Sotnik.

 

La Russia, come affermato in apertura, sembra sul punto di fare un deciso salto nel futuro.

Potrebbe anche interessarti

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor di Pasquale Cicalese Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

La rete di ingerenza creata dagli Stati Uniti contro Cuba di Andrea Puccio La rete di ingerenza creata dagli Stati Uniti contro Cuba

La rete di ingerenza creata dagli Stati Uniti contro Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti