Russia-Bielorussia: seconda fase esercitazioni con armi nucleari tattiche

Russia-Bielorussia: seconda fase esercitazioni con armi nucleari tattiche

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La Russia ha iniziato la seconda fase delle esercitazioni delle forze nucleari non strategiche. Lo ha riferito il Ministero della Difesa di Mosca, come riporta la TASS.

La Russia terrà le esercitazioni insieme alla Bielorussia. Secondo il ministero, le esercitazioni si svolgono per garantire la sovranità e l'integrità territoriale dello Stato dell'Unione. Durante la seconda fase dell'esercitazione, le Forze armate dei due Paesi saranno addestrate all'uso in combattimento di armi nucleari non strategiche (tattiche).

Il 6 maggio, lo Stato Maggiore russo ha annunciato l'inizio dei preparativi per l'esercitazione delle formazioni missilistiche del Distretto Sud con il coinvolgimento delle forze dell'aviazione e della Marina. Secondo quanto riferito, le esercitazioni per praticare l'uso di armi nucleari tattiche saranno effettuate su istruzioni del presidente Vladimir Putin.

Le esercitazioni russe con l'uso di armi nucleari tattiche, per le quali lo Stato Maggiore ha iniziato i preparativi, sono legate alla necessità di essere pronti a rispondere alle azioni dell'Occidente, ha spiegato a suo tempo il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza Dmitry Medvedev. Il Cremlino, da parte sua, ha osservato che la spirale di tensione senza precedenti in Ucraina richiede misure di deterrenza da parte della Russia.

Le armi nucleari tattiche sono un tipo di arma nucleare. Sono caratterizzate da una potenza ridotta e vengono utilizzate per colpire grandi obiettivi e concentrazioni di forze nemiche al fronte e nelle immediate retrovie. Tali armi possono essere sotto forma di bombe, proiettili d'artiglieria, mine, bombe di profondità, siluri con testate, proiettili per sistemi missilistici antiaerei e missili a corto raggio.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Il macronismo al suo ultimo atto? di Paolo Desogus Il macronismo al suo ultimo atto?

Il macronismo al suo ultimo atto?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani di Giacomo Gabellini Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora di Giuseppe Masala Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti