Studenti di Harvard denunciano l'apartheid di Israele. L'ex rettore Larry Summers: "Sono disgustato"

Studenti di Harvard denunciano l'apartheid di Israele. L'ex rettore Larry Summers: "Sono disgustato"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Al Jazeera

Una coalizione di 34 organizzazioni studentesche dell'Università di Harvard ha rilasciato una dichiarazione che si può definire filo-palestinese in reazione alla continua guerra tra Israele e Gaza. Tale documento ha  suscitato polemiche, se non proprio indignazione degli ex studenti della nota università.

Gli studenti dell'università più influente nella politica degli Stati Uniti hanno affermato, in una dichiarazione pubblicata ieri, di "ritenere il regime israeliano interamente responsabile di tutte le violenze che si sono verificate" tra palestinesi e israeliani dopo decenni di occupazione, aggiungendo che "il regime dell'apartheid è l’unico da incolpare”.

Harvard ha prodotto otto ex presidenti e quattro dei nove attuali giudici della Corte Suprema.

Tra le organizzazioni che hanno firmato la lettera gruppi di sostegno musulmani e palestinesi, nonché altre come gli ebrei di Harvard per la liberazione e l'Organizzazione per la resistenza afroamericana.

Allo stesso tempo, ieri, alcuni eminenti ex studenti dell'Università di Harvard hanno criticato la dichiarazione filopalestinese e hanno esortato l'università ad agire contro i firmatari.

Il presidente di Harvard Lawrence Summers, ex segretario al Tesoro degli Stati Uniti con il presidente democratico Bill Clinton ed ex rettore dell'università, è stato uno dei numerosi laureati di Harvard a criticare l'attuale leadership dell’università per non aver risposto.

"Il silenzio della leadership di Harvard... ha permesso ad Harvard di apparire, nella migliore delle ipotesi, neutrale nei confronti degli atti di terrorismo contro lo Stato ebraico di Israele", ha scritto Summers sulla piattaforma di social media X. "Sono disgustato".

Elise Stefanik, rappresentante repubblicana degli Stati Uniti di New York e laureata ad Harvard, ha definito la dichiarazione “abominevole e atroce” per aver giustificato il “massacro di donne e bambini innocenti”.

Il senatore repubblicano americano Ted Cruz, laureato alla Harvard Law School, ha scritto su X: “Che diavolo c’è che non va ad Harvard?”

La presidente di Harvard Claudine Gay e gli alti dirigenti, tra cui 15 presidi,  hanno rilasciato lunedì una dichiarazione in cui affermano di avere "il cuore spezzato dalla morte e dalla distruzione scatenate dall'attacco di Hamas che ha preso di mira i cittadini di Israele questo fine settimana".

Ma la dichiarazione evitava riferimenti diretti alla lettera degli studenti o alle reazioni che si sono susseguite.

Traduzione de l’AntiDiplomatico


SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL CONFLITTO IN CORSO IN PALESTINA SU L'ANTIDIPLOMATICO E SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM 

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La guerra non conviene, mai! di Michele Blanco La guerra non conviene, mai!

La guerra non conviene, mai!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti