Trump licenzia Bolton, cambia il mondo

Trump licenzia Bolton, cambia il mondo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



Piccole Note
 

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato su Twitter di aver licenziato il Consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton.


“Ieri sera ho informato John Bolton che i suoi servizi non sono più necessari alla Casa Bianca. Non ero molto d’accordo con molti dei suoi suggerimenti, così come altri nell’amministrazione, e quindi … ”


“… Ho chiesto a John le sue dimissioni, che mi sono state date stamattina. Ringrazio molto John per il suo servizio. La prossima settimana nominerò un nuovo consigliere per la sicurezza nazionale. ”


Cambia il mondo. Certo, non serve farsi eccessive illusioni, l’erba cattiva non muore mai… ma l’allontanamento del principe dei neocon, nonché principe delle tenebre, dalla Casa Bianca è notizia di rilevanza primaria.


Avevamo accennato al fatto che questa estate era cruciale per il destino del mondo… et voilà.


Possibile che ad accelerare la dipartita di Bolton sia stato il fallimento del vertice sull’Afghanistan, dato che che ha remato contro tanto da essere estromesso dal negoziato.


Ma è più probabile che la dipartita sia stata determinata dalla necessità di trovare un accordo con Teheran, dato che anche ieri Trump ha ribadito la sua volontà di incontrarsi con il presidente iraniano.


Soprattutto, la mossa segnala che Trump è un po’ più forte rispetto alle pressioni neocon, dato che solo una settimana fa tale iniziativa era impossibile…


Tante le spiegazioni… Ma questo domani. Per oggi va bene così.

Potrebbe anche interessarti

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo