Ucraina, deputato definisce «falsa» la storia del bombardamento dell'ospedale di Mariupol

Ucraina, deputato definisce «falsa» la storia del bombardamento dell'ospedale di Mariupol

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Sulla questione del presunto bombardamento russo all’ospedale pediatrico di Mariupol interviene il deputato di opposizione della Verkhovna Rada dell'Ucraina, Ilya Kiva (Piattaforma di Opposizione - Per la Vita), il quale ha affermato che in realtà il bombardamento è un falso. 

«L'Ucraina è tutta satura di bugie e inganni. La storia della tragedia nell'ospedale pediatrico di Mariupol è un'altra messa in scena e falsa», ha scritto Kiva su Telegram. 

L’attacco all’ospedale pediatrico di Mariupol, in realtà sgomberato e occupato dai neonazisti del battaglione ‘Azov’ è stato descritto da tutti i media mainstream come un deliberato atto di efferato di guerra voluto dall’esercito russo. 

Il segretario generale dell'Onu António Guterres ha condannato «l’attacco all'ospedale di Mariupol, dove si trovano i reparti maternità e bambini». 

Dmitry Polyansky , Primo Vice Rappresentante della Federazione Russa presso l'Onu, ha reagito al commento del Segretario Generale, tramite Twitter scrivendo che "è così che nascono le fake news" e ha sottolineato che la parte russa aveva avvertito "che questo ospedale era trasformato in una struttura militare dai radicali (neonazisti di Azov)“.

Anche il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov - durante una conferenza stampa ad Antalya in Turchia - ha denunciato che l’ospedale di Mariupol era diventato da tempo una base per il battaglione Azov (contro i cui combattenti è stato avviato un procedimento penale nella Federazione Russa) e altri radicali, che hanno sgomberato pazienti e personale sanitario. Secondo il ministro, questi dati sono stati presentati tre giorni fa in una riunione del Consiglio di sicurezza dell'Onu. 

“Il battaglione Azov e altri radicali hanno cacciato tutte le future mamme, le infermiere e altri membri del personale. Era (l’ospedale di Mariupol) la base degli ultra-radicali di Azov", ha denunciato Lavrov, parlando dopo aver incontrato il suo omologo ucraino Dmytro Kuleba. 

Lavrov ha aggiunto che le notizie provenienti dall'Ucraina hanno ovviamente lo scopo di «manipolare l'opinione pubblica globale» su ciò che sta accadendo nel paese, e ha anche rimproverato i media occidentali per aver preso parte allo sforzo di propaganda.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti