ALBA LATINA/Venezuela: Rafael Alberto Rojas, il prestanome del golpista Guaid...

Venezuela: Rafael Alberto Rojas, il prestanome del golpista Guaidó che ha acquistato una discoteca a Madrid

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

 

Il capo di gabinetto dell'autoproclamato "presidente incaricato” del Venezuela, Juan Guaidó, Rafael Alberto Rojas Saavedra, meglio noto come "Guayaba", è accusato di essere il frontman del "capofila dei corrotti" e responsabile dell'acquisto di una discoteca a Madrid, in Spagna.

 

"Guayaba" è stato militante di Acción Democrática, almeno fino alla campagna presidenziale del 2012 e uno studente, mai laureato, presso la Escuela de Estudios Políticos de la Universidad Central de Venezuela (UCV), secondo quanto rende noto la piattaforma di giornalismo investigativo La Tabla, tramite il social network Twitter. 

 

Si sa anche di Rojas Saavedra, che ha fatto parte della cosiddetta generazione del 2007, guidata dal settore imprenditoriale nella falsa protesta per il mancato rinnovo della concessione del canale golpista RCTV.

 

Dopo le elezioni del 2012, Rojas è stato cooptato da Roberto Marrero e si è unito a Voluntad Popular (VP), anche se in pratica è diventato un collaboratore personale di chi sarebbe stato il segretario dell'Assemblea Nazionale, a partire dal 2016. Conosceva tutti i collegamenti di Marrero, secondo il portale.


Visti i recenti scandali sulla corruzione tra le fila dei golpisti venezuelani sarebbe interessante sapere da dove provengono i fondi con cui Rojas ha acquistato questo locale in quel di Madrid. Forse si tratta dei fondi sottratti ai presunti aiuti umanitari? O del denaro proveniente dall'appropriazione indebita di beni dello Stato venezuelano all'estero?

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa