/ Vogliono portare Salvini al 60%?

Vogliono portare Salvini al 60%?

 


di Giuseppe Masala

E dunque la Capitana della nave corsara teutonico-olandese Sea Watch contravvenendo agli ordini delle autorità italiane entra nel porto di Lampedusa - peraltro rischiando di speronare una motovedetta della GdF che la voleva bloccare - e fa scendere i migranti. Questo ovviamente prima che si trovasse un accordo tra paesi europei per la ripartizione. Ora che i migranti hanno messo piede a terra con il cavolo che i nostri fratelli europoidi si prendono la loro quota: chi ha dato ha dato e chi ha avuto ha avuto. Nel frattempo la nave corsara spagnola della Ong Open Arms sta dirigendo verso le coste libiche per trasbordare un nuovo carico e mettere in scena la solita pantomima davanti a Lampedusa. L'unico dubbio di questa operazione folle è relativa alla finalità: le navi corsare straniere agiscono per portare Salvini al 60% dei voti o lo fanno con l'intento di far collassare una nazione provata da dieci anni di dosi massicce di austerità europoide e spingera la popolazione ad una guerra civile? Altre spiegazioni non riesco a darmi.

Ah, e ora mi dicono che un giorno mi dovrò vergognare di quello che scrivo in tema di migrazioni. E di grazia di cosa mi dovrei vergognare? Dovrei vergognarmi forse di essermi schierato contro le guerre predatorie in Libia e Siria fatte dall'Occidente con l'appoggio di tutto il carrozzone dei rosé e dei buoni a partire dall'Arci, dal Manifesto e di tutto il codazzo delle Ong? Forse queste guerre non hanno consegnato questi due paesi a mercanti di armi e di esseri umani che trasbordano in Italia e in Grecia? Forse dovrei vergognarmi del fatto che ricordo che l'Italia è un paese con milioni di persone povere dove chiudono anche gli ospedali e dove a tutti i costi bisogna trovare i soldi per la cosiddetta solidarietà alla quale si ingrassano e arricchiscono coop, olnus e ong con chiara matrice ideologica sessantottarda? Dovrei forse vergognarmi del fatto che è ipocrita da parte dei paesi del nord farci la morale, mandare le loro navi corsare per riempirci di migranti che non possiamo accogliere per gravi problemi economici, e infine, chiudere le frontiere e restituirci i migranti che esfiltrano dall'Italia verso i loro paesi ammanettati, percossi e sedati? Poi per il resto, sì, lo ammetto, sempre stato razzista.
Lo ripeto e lo sottolineo: sono razzistissimo. Quando vedo tedeschi, olandesi, danesi, svedesi e finlandesi non ci vedo più. Popoli corsari, predoni, ladri, colonialisti e ipocriti.

E comunque questa storia della solidarietà fatta da cittadini di paesi ricchi allo schifo che si sono ingozzati con la truffa dell'Euro a spese dei paesi impoveriti come l'Italia ha francamente superato ogni limite accettabile. A noi la solidarietà pelosa dei nordici ci costa 5 miliardi di euro all'anno solo di spese vive. Davvero basta.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa