/ Ecco cosa scrivono dalla Francia sulla TAV

Ecco cosa scrivono dalla Francia sulla TAV

 

Linea ferroviaria Torino-Lione: un progetto da 30 miliardi di euro per guadagnare un'ora?

"Perché migliorare le linee esistenti quando si può semplicemente scavare un nuovo megatunnel nelle Alpi, e spendere miliardi di euro per guadagnare un paio di minuti? ". L'associazione Amici della Terra, si legge sulla rivista francese Basta!, non usa mezzi termini per quanto riguarda la linea ad alta velocità Lione-Torino e ha deciso di nominare per il Premio Pinocchio la LTF-Lyon Turin Ferroviaire  (LTF) - una controllata di Réseau Ferré de France (RFF), che gestisce la rete ferroviaria nazionale francese, e la sua controparte italiana Rete Ferroviaria italiana - nella categoria "Mani sporche, tasche profonde ". Un riconoscimento alla società che ha condotto la politica finanziariamente più opaca, in termini di lobbying o nella sua catena di approvvigionamento.
 
Le critiche vertono in parte sul costo da capogiro del progetto che continua a crescere. "Dai 3 miliardi iniziali, oggi si sono superati i 30 miliardi“, fa presente Amici della Terra. “E tutto per cosa? Per collegare Parigi a Milano in 04:15. Mentre con la linea attuale, si potrebbe realizzare questo collegamento in poco più di cinque ore ... " . E' solo un'ora guadagnata con questo progetto di linea ad alta velocità. In una lettera l'associazione, la società LTF difende il suo progetto, notando che il viaggio tra Parigi e Milano sarà fatto "in 4 ore invece delle 7 attuali" . Il costo del tratto compreso tra la Francia e l'Italia sarebbe anche stabilito a 8,5 miliardi di euro. Due argomenti che Amici della Terra decostruisce punto per punto sul suo sito web.
 
La relazione che la Corte dei conti ha pubblicato il 23 ottobre non ha risparmiato il progetto Lione-Torino ritenendo la sua contabilità costo "troppo bassa" "Come si può giustificare la Torino-Lione quando il governo sta cercando 50 miliardi di € per un progetto dove ogni km del tunnel è pari alla costruzione di un ospedale di 60 000 mq", reagiscono gli eurodeputati ambientalisti Karima Delli e Michèle Rivasi.
Il finanziamento della sezione transfrontaliera da parte dell'Unione Europea, il 40%, non sarebbe ancora confermato, dice Michael Cramer, presidente della commissione Trasporti del Parlamento europeo   
 
L'Associazione Amici della Terra ricorda anche che due ex dirigenti di LTF, il direttore generale e il responsabile del progetto, sono stati entrambi condannati in primo appello in Italia per turbativa d'asta. Un appello è in corso, la società LTF si rifiuta di commentare la questione. La LTF, tuttavia, desidera chiarire di aver firmato un protocollo volto a prevenire infiltrazioni criminali nei mercati delle opere pubbliche tra il governo e i sindacati italiani nel settore delle costruzioni. Si è anche impegnata a rispettare le prescrizioni del CIPE - Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica – in materia di normativa antimafia per l’aggiudicazione degli appalti.  
 
Amici della Terra, tuttavia, ha osservato che "contabilizzazioni inquietanti sono registrate nella contabilità di LTF". Come i 10,322 milioni di euro per una galleria mai scavata a Venaus, Italia ... Nonostante gli appelli dell'associazione contro la corruzione Anticor, LTF non ha risposto a questo argomento. Amici della Terra, insieme ad altre organizzazioni, mette in dubbio la rilevanza della linea ad alta velocità. E invoca l'ammodernamento della linea ferroviaria esistente, "che da sola potrebbe portare tutti i prodotti che attraversano il nord delle Alpi tra Francia e Italia" .
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa