E se il futuro capo della Banca Nazionale di Ucraina fosse George Soros in persona?

E se il futuro capo della Banca Nazionale di Ucraina fosse George Soros in persona?

Cosa altro deve accadere a Kiev prima che Renzi e Gentiloni prendano posizione?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Citando diretti collaboratori del presidente Petro Poroshenko e ambienti parlamentari della Rada ucraina, l'agenzia d'informazione APA di Baku (Azerbajgian) e il canale televisivo ucraino "Canale 112" sostengono come il futuro capo della Banca Nazionale di Ucraina potrebbe essere George Soros. Tra le possibili altre alternative (i candidati sarebbero cinque), anche l'ex capo del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Kahn, e tre nomi orbitanti nel sistema della Federal Reserve americana. Lo riporta Voce dalla Russia.

 
Secondo il KyivPost, l'uomo d'affari americano George Soros, 84 anni, origini ungheresi, emigrato a New York nel 1956, ha finanziato con 82,200 dollari la nascita del nuovo esecutivo ucraino mediante un processo di head hunting. Sono così stati individuati, per la ricerca di ministri e funzionari altamente qualificati, 185 potenziali candidati tra gli stranieri presenti a Kiev e tra i membri della comunità ucraina che lavorano in Canada, Stati Uniti e Regno Unito.

Dopo i cittadini stranieri che entrano direttamente nel governo di Kiev, tanto che ormai l'Ucraina è stato correttamente ribattezzato il 53° stato americano, dopo il furto dell'oro nella Banca centrale del paese, dopo la creazione di un "Ministero della Verità", la scelta del prossimo Governatore a Kiev creerà un pò di inquietudine in Gentiloni o Renzi? Del resto noi come paese abbiamo scelto di morire economicamente con le sanzioni alla Russia e la fine del progetto South Stream per seguire questo sogno "di democrazia e libertà" portato avanti dagli Stati Uniti in Ucraina...

Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale di Savino Balzano Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale

Green Pass e lavoro: perché è una misura incostituzionale

Il Govermo dei padroni di Giorgio Cremaschi Il Govermo dei padroni

Il Govermo dei padroni

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

In difesa di Alessandro Barbero In difesa di Alessandro Barbero

In difesa di Alessandro Barbero

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia di Pasquale Cicalese I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca di Antonio Di Siena Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico di Michelangelo Severgnini Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti