Perché muoiono i bambini nella Guajira? E perché all'occidente non interessa?

Perché muoiono i bambini nella Guajira? E perché all'occidente non interessa?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


La Corte Suprema della Colombia ha ordinato al presidente Juan Manuel Santos di creare un piano per risolvere in modo efficiente ed efficace la crisi nella Guajira. Lo riporta oggi Telesur.



Il dramma dei bambini nella regione Guajira continua senza fine. Questa settimana, secondo il bollettino epidemiologico Health Institute Colombia, sono state registrate la morte di otto bambini sotto i 5 anni per malnutrizione.

La situazione viene segnalata per più di 4 anni. I dati parlano di 48 bambini morti per indigenza alimentare nel 2014 e 38 nel 2015. Finora nel 2016 questa cifra è aumentata con la morte di più di 100 bambini in tutta la Colombia, come rivelato dall'Istituto nazionale del paese.


Cosa succede a La Guajira?

I rappresentanti della comunità Wayuu dicono che in corso c'è una "crisi umanitaria" per la mancanza di accesso ai servizi di cibo, acqua e salute. E i dati descritti in precedenza lo confermano.

Secondo Isidro Ibarra Ipuana, ricercato universitario ascoltato dal sito Wayuunaiki, la crisi drammatica in corso è dovuto a diversi fattori quali il cambiamento climatico, la disoccupazione, i furti di bestiame, la chiusura delle frontiere, la corruzione e aggiunge un ultimo importante: il governo colombiano ha deciso di intensificare l'estrazione del carbone, perché la zona è ricca di questo minerale.

Il direttore dell'Istituto Colombiano del "benessere familiare", Cristina Plazas, ha dichiarato che la corruzione non fa arrivare i soldi stanziati per i bambini della Guajira. "Hanno rubato le risorse dei bambini a La Guajira, c'è una terribile infiltrazione mafiosa nei nostri programmi."

Il tasso di malnutrizione media in Colombia è del 13,2% secondo i dati dell'Istituto. Ma alcune regioni come Vaupes (Dipartimento che si trova in Amazzonia) registano il 34,7 per cento e nella Guajira la malnutrizione cronica colpisce il 27,9 per cento bambini sotto i cinque anni.

A quanto pare il problema non riguarda solo la Guajira. Nel Bollettino epidemiologico dell'Istituto Nazionale della Salute per il 2014 è stato registrato in tutto il paese la morte di 299 bambini per cinque diverse patologie, tutte riconducibili alla malnutrizione cronica.

Alcuni dati riportati da Telesur sulla Guajira:
Il 55 per cento della popolazione di La Guajira vivono in estrema povertà.

Il 98,5 per cento dei bambini indigeni che muoiono per malnutrizione hanno raggiunto un anno di età.

Quest'anno 40 bambini sono morti di fame nella Guajira colombiana.

Il governo colombiano non ha attuato in modo efficace un piano per contribuire a migliorare i servizi medici e alimentari nella regione. Lo ha rivelato anche la Corte suprema del paese.

Data la crisi e la mancanza di attenzione da parte del governo colombiano e le migliaia di denunce di organizzazioni per i diritti umani locali, la Corte Interamericana dei Diritti Umani (CIDH) nel dicembre 2015 ha concesso misure precauzionali per questa comunità, al fine di accelerare l'accesso all'acqua potabile e cibo. Il governo ha stanziato le risorse, dopo questa sentenza, per la costruzione di un sistema di acqua potabile, l'apertura di 64,639 assegni per l'assistenza nella prima infanzia, 12 unità mobili ICBF e 17.600 quote per programmi di recupero nutrizionale. Tuttavia, diverse irregolarità sono state segnalate in attuazione di tali misure.

Per questo motivo, la Corte suprema della Colombia ha ordinato al presidente Juan Manuel Santos di affrontare con urgenza attraverso la progettazione e la realizzazione di un piano che ponga fine alla drammatica ecatombe infantile in corso nella regione del paese. 

Si tratta di dati drammatici che dimostrano per l'ennesima volta i “doppi standard” degli organi di informazione occidentali: dove sono quei giornali che in Spagna sulle file in Venezuela hanno costruito due campagne elettorali? Dov'è il Fatto Quotidiano che ogni giorno scrive menzogne sul Venezuela e sulla Bolivia?

Succede in Colombia, paese membro di Allianza del Pacifico vassallo degli Stati Uniti e sulla grande stampa libera occidentale, la notizia non arriva, se marginalmente. Fosse accaduto, anche in minima parte - anche per intenderci se fosse stato un solo bambino morto per indigenza alimentare - in uno dei paesi che lotta per la propria indipendenza e sovranità in America Latina lo avreste letto in tutte le prime pagine e ascoltato in tutti i telegiornali europei. Il regime di Washington avrebbe invocato l'intervento umanitario e i vassalli europei si sarebbero tutti accodati. E' la "libera democrazia occidentale", ha le sue regole e i suoi copioni sempre più banali.

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai