/ Tito Boeri alla Camera: tra bufale e imperialismo

Tito Boeri alla Camera: tra bufale e imperialismo

 
Oggi alla Camera dei deputati Tito Boeri, presidente dell’INPS, rilancia sulla assoluta necessità di far arrivare ogni anno in Italia centinaia di migliaia di migranti “per salvare l'INPS e la pensione agli Italiani”. E noi rilanciamo il nostro videoclip su questa bufala. Buona visione






Versione YouTube: 




Una bufala, - lanciata dalla sorosiana Emma Bonino - e che, insieme a tante altre - quali “il rafforzamento delle difese immunitarie degli italiani”garantito dall'arrivo di centinaia di migliaia di extracomunitarie” (rintuzzata qui) - è diventata una incontestabile “Verità”.

Per osannare l'arrivo in Italia di disperati – in fuga dalle guerre e dalle rapine dell'imperialismo – da impiegare come mano d'opera sottopagata si erano inventati di tutto. Intanto, che si va verso un mondo multietnico Poi, che l'immigrazione è un “fenomeno inevitabile” Poi, che gli immigrati avrebbero rafforzato le nostre difese immunitarie Poi, che avrebbero compensato il calo delle nascite.

Poi che fanno lavori che gli Italiani non vogliono più fare.

 poi, la bufala più subdola: gli immigrati servono per salvare l'INPS e la pensione agli Italiani. Si, ma la pensione ai migranti chi la pagherebbe? Ascoltiamo attentamente cosa ha detto Tito Boeri, presidente dell'INPS. Molti poi lasciano il Paese prima di maturare i requisiti contributivi minimi e anche quando ne avevano diritto in passato spesso non hanno chiesto il pagamento della pensione, regalando i contributi“.

Avete capito? Non una parola sui veri motivi della crisi dell'INPS come il crollo dei contributi previdenziali (dovuto alla crescente disoccupazione) o la presa in carico degli ammortizzatori sociali (come la Cassa Integrazione erogata a gogò alle grandi aziende) o le pensioni d'oro e i vitalizi che continuano a dissanguare le casse statali, ma solo una infame soluzione. Spremere fino all'ultima goccia i migranti per poi regalare la loro pensione agli Italiani. Che altro ci racconteranno per farci accettare i loro schiavi? Forse, più nulla perché oggi i cosiddetti “antirazzisti” hanno sposato le tesi dei razzisti di sempre. E pure il PD, dopo la batosta elettorale, si affretta a fare proprie le parole di Salvini. Ad esempio, mettendo su Facebook questo: Noi non abbiamo il dovere di accoglierli. Ma abbiamo il dovere di aiutarli a casa loro. Certo. Aiutiamoli a casa loro. Sempre che il PD e i suoi alleati gliel'abbiano lasciata in piedi, la casa. : "Dagli immigrati un punto di Pil in contributi".

Il centrodestra lo attacca Il presidente dell'Inps alla Camera sottolinea che il sistema pensionistico italiano ha bisogno dei "migranti regolari". "Ogni anno i contributi a fondo perduto degli immigrati valgono circa 300 milioni di entrate aggiuntive nelle casse dell'Istituto". Sulla natalità: non sono i bonus a far crescere i bebè
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa