/ Ameer e Ali, altri due martiri minorenni nella Palestina occupata

Ameer e Ali, altri due martiri minorenni nella Palestina occupata

 
Ancora due giovani martiri, giovedì, in Palestina. Due giovani vite spezzate nel fiore degli anni dall'unica democrazia del Medio Oriente e dai suoi soldati assetati di sangue. Due giovani di cui non sapremo mai sogni, aspirazioni, desideri. Che mai potranno diventare uomini. Due famiglie, genitori, fratelli, sorelle, che dovranno seppellire i loro cari. Continuo a dire che è innaturale seppellire un figlio, sempre, ma soprattutto in questo modo.

Ameer Abu Musaed, 16 anni, è stato assassinato vicino al confine tra Gaza ed Israele.




Ali Qadous, 16 anni, è stato assassinato in Eraq Burini, vicino Nablus. 



Nel frattempo, il Comitato centrale del Likud ha approvato per acclamazione un documento che chiede ai suoi deputati di operare per l’annessione degli insediamenti israeliani in Cisgiordania e la Knesset ha approvato in prima lettura la pena di morte per i detenuti politici palestinesi.

Paola Di Lullo

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa