Arcuri e le 157 milioni di siringhe per vaccini anti Covid: qualcosa non torna

Arcuri e le 157 milioni di siringhe per vaccini anti Covid: qualcosa non torna

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Eccoci qui a commentare l'ennesimo sperpero di danaro pubblico dell'Alto Commissario alle Pandemie Arcuri. Non bastavano le commissioni e le provvigioni multimilionarie per gli intermediari con la Cina per acquistare mascherine e ventilatori, non bastavano neanche gli sperperi sull'acquisto di banchi rotellati e fissi per le scuole. Ora ci si mettono anche le siringhe per inocularci il salvifico vaccino. In una gara che scadeva oggi ha bandito l'acquisto di 157 milioni siringhe, delle quali ben 150 milioni dovranno essere luer lock. Queste ultime oltre ad essere introvabili sul mercato o quasi costano anche 5 o 6 volte di più di una normale siringa adibita alla somministrazione dei vaccini.
 
L'Alto Commissario alle Pandemie sta provando a giustificarne l'acquisto con presunte richieste dall'Istituto Superiore di Sanità, del Comitato Tecnico Scientifico e addirittura della multinazionale farmaceutica Pfizer. Tutte e tre queste entità smentiscono seccamente di aver richiesto siringhe luer lock. Avanti così, tanto qualcuno pagherà.

Giuseppe Masala

Giuseppe Masala

Giuseppe  Masala, nasce in Sardegna nel 25 Avanti Google, si laurea in economia e  si specializza in "finanza etica". Coltiva due passioni, il linguaggio  Python e la  Letteratura.  Ha pubblicato il romanzo (che nelle sue ambizioni dovrebbe  essere il primo di una trilogia), "Una semplice formalità" vincitore  della terza edizione del premio letterario "Città di Dolianova" e  pubblicato anche in Francia con il titolo "Une simple formalité" e un  racconto "Therachia, breve storia di una parola infame" pubblicato in  una raccolta da Historica Edizioni. Si dichiara cybermarxista ma come  Leonardo Sciascia crede che "Non c’è fuga, da Dio; non è possibile.  L’esodo da Dio è una marcia verso Dio”.

 

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO