"Attacco con droni" uccide tre persone all'aeroporto di Abu Dhabi

"Attacco con droni" uccide tre persone all'aeroporto di Abu Dhabi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Tre persone sono state uccise e sei ferite in un apparente attacco di droni ad Abu Dhabi oggi, ha riferito la polizia degli Emirati Arabi Uniti. I ribelli Houthi dello Yemen avevano annunciato un attacco “in profondità” nel territorio degli Emirati.

Tre camion di carburante sono esplosi nell'area industriale di Mussafah vicino agli impianti di stoccaggio utilizzati dalla compagnia petrolifera ADNOC, dopo di che è scoppiato un "piccolo incendio" in un cantiere edile all'aeroporto internazionale di Abu Dhabi, ha riferito l'agenzia di stampa degli Emirati WAM, citando la polizia.

Le indagini preliminari suggeriscono che l'esplosione e l'incendio siano stati causati da un attacco di droni.

La polizia ha affermato che nell'area non sono stati arrecati danni "significativi" , aggiungendo in seguito che due cittadini indiani e un cittadino pakistano sono stati uccisi, mentre sei persone sono rimaste ferite.

I media yemeniti hanno ricordato che gli Houthi avevano annunciato un'operazione militare "negli Emirati Arabi Uniti", annunciando di rivelare maggiori dettagli.

Il portavoce militare Houthi Yahya Saree ha precedentemente lanciato l'allarme che i ribelli stavano affrontando "un'ampia avanzata dei mercenari degli Emirati Arabi Uniti" e dei combattenti dello Stato Islamico (IS, ex ISIS).

La coalizione guidata dai sauditi ha lanciato una guerra di aggressione nel 2015 per reinsediare presidente deposto Abdrabbuh Mansur Hadi. Questa coalizione ha effettuato bombardamenti nelle aree controllate dagli Houthi, mentre i ribelli hanno risposto lanciando razzi e inviando droni armati nel territorio saudita.

Nel 2019, un attacco di droni rivendicato da Houthi ha causato enormi incendi in diverse raffinerie di petrolio saudite gestite dalla società statale Saudi Aramco. 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti