Brasile: assoluzione completa per Lula e Dilma Rousseff dall'accusa di finanziamento illecito del PT

Brasile: assoluzione completa per Lula e Dilma Rousseff dall'accusa di finanziamento illecito del PT

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Assoluzione per gli ex presidenti del Brasile Lula e Dilma Rousseff nel caso noto come la "banda" del Partito dei Lavoratori (PT), in cui erano accusati di aver formato un'organizzazione criminale per finanziare il gruppo politico.

 

La sentenza è stata emessa dal giudice federale Marcus Vinicus Reis Bastos secondo quanto afferma l’agenzia Sputnik. 

 

Tra gli assolti ci sono anche Antonio Palocci e Guido Mantega, ministri dell’Economia nei governi di Lula e Rousseff, oltre al tesoriere del PT Joao Vaccari Neto. 

 

Secondo la denuncia presentata nel 2017 dall'ex procuratore generale Rodrigo Janot, gli imputati avrebbero lavorato per svuotare le casse della compagnia petrolifera Petrobras al fine di dirottarne i fondi verso il PT. 

 

Il giudice Bastos, però, ha criticato fortemente l’impianto accusatorio evidenziando la mancanza di prove e definendola come un "tentativo di criminalizzare l'attività politica" dell’ex partito di governo brasiliano. 

 

“Suscita un certo sospetto - quello della creazione di un'organizzazione criminale che è durata fino alla fine del mandato dell'ex presidente Dilma Rousseff presentandolo come la ‘verità dei fatti’, senza nemmeno intraprendere il lavoro di sottolineare gli elementi essenziali della caratterizzazione del reato di organizzazione criminale (tipi oggettivi e soggettivi), che viola l'articolo 41 della legge sulla procedura penale", osserva il giudice nella sua decisione.

 

Lo scorso ottobre, il Ministero Pubblico Federale (autorità giudiziaria) aveva già richiesto l'assoluzione di tutte le persone coinvolte perché riteneva che non vi fossero elementi comprovanti la costituzione della presunta organizzazione criminale.

 

L'avvocato di Lula, Cristiano Zanin Martins, ha celebrato la decisione giudiziaria su Twitter: “Davanti ad un giudice imparziale, oggi riceviamo l'assoluzione completa di Lula”. 

Potrebbe anche interessarti

Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale di Savino Balzano Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale

Green Pass e lavoro: perché è una misura incostituzionale

Il Govermo dei padroni di Giorgio Cremaschi Il Govermo dei padroni

Il Govermo dei padroni

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

In difesa di Alessandro Barbero In difesa di Alessandro Barbero

In difesa di Alessandro Barbero

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia di Pasquale Cicalese I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca di Antonio Di Siena Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico di Michelangelo Severgnini Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti