Caccia stealth TF-X: la Turchia apre alla collaborazione con la Russia

Caccia stealth TF-X: la Turchia apre alla collaborazione con la Russia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Come abbiamo visto la Turchia esclusa dal programma F-35 dagli Stati Uniti per aver acquisito il sistema antimissile S-400, ha deciso di puntare con decisione sullo sviluppo di un proprio caccia stealth di quinta generazione, prodotto in patria. 

Il progetto ha il nome di TF-X. 

Il TF-X di quinta generazione (Turkish Fighter - Experimental) è attualmente sviluppato dalla Turkish Aerospace Industries (TAI) per l’aeronautica turca e Ankara punta anche all’esportazione all’estero. 

Nello sviluppo del nuovo caccia la Russia ha offerto alla Turchia la propria collaborazione. Da Ankara arriva un’apertura. La Turchia è aperta a parlare con chiunque voglia collaborare a progetti come la produzione congiunta di un aereo da combattimento, ha affermato il presidente del massimo organismo di difesa turco, rispondendo a una domanda sull'intenzione di Ankara di costruire tale velivolo con Mosca.

Ismail Demir, presidente della Presidenza delle industrie della difesa (SSB), ha parlato all'emittente turca TRT Haber dei progetti dell'industria della difesa, come riporta il quotidiano Daily Sabah. "Il processo di progettazione (del National Combat Aircraft) è attualmente in corso e il paese ha già iniziato a produrre diverse parti", ha affermato Demir. Ha aggiunto che la “porta è aperta” per i paesi amici e alleati “che vogliono far parte di questo progetto”.

Uno dei progetti più attesi del paese, il caccia TF-X sarà un caccia stealth di quinta generazione progettato a livello nazionale.

Turkish Aerospace Industries (TAI) è il principale appaltatore del progetto e vedrà anche contributi da diverse aziende del settore della difesa locali. L'aereo da combattimento sarà presentato per la prima volta il 18 marzo 2023.

Il capo del dipartimento aeronautico della SSB, Abdurrahman ?eref Can, ha precedentemente dichiarato in un programma che il progetto progredirà sotto forma di produzione "a blocchi" e che il primo aereo a lasciare l'hangar sarà a tutti gli effetti un jet di quarta generazione.

Il velivolo sarà inizialmente alimentato da un motore già pronto, con future iterazioni che utilizzeranno un motore che sarà sviluppato da TRMotor.

Demir ha inoltre affermato che la Turchia prevede di sviluppare un aereo da combattimento senza pilota e un razzo domestico da inviare nello spazio. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai