Cbs: Pronto piano di attacco USA contro personale e strutture iraniane in Siria e Iraq

Cbs: Pronto piano di attacco USA contro personale e strutture iraniane in Siria e Iraq

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Diversi alti funzionari statunitensi hanno confermato all’emittente CBS che l'amministrazione guidata da Joe Biden ha approvato i piani per lanciare una serie di attacchi contro obiettivi all'interno dell'Iraq e della Siria, compreso il personale militare e le strutture iraniane. Queste incursioni dureranno diversi giorni.

Questa sarebbe la risposta che Washington vuole dare agli attacchi di droni e razzi diretti contro le forze nordamericane nella regione, in particolare quello che domenica scorsa è costato la vita a tre soldati statunitensi nella base militare Torre 22 in Giordania, vicino al confine con la Siria.

A determinare il successo di queste operazioni, secondo i funzionari statunitensi, sarà  bel tempo, considerato un fattore importante nella scelta del momento dell'attacco, hanno precisato i funzionari, sostenendo che avere una migliore visibilità degli obiettivi selezionati eviterà vittime civili che potrebbero avvicinarsi agli obiettivi all'ultimo momento.

L'Iran ha negato le accuse di Stati Uniti e Regno Unito di sostenere i gruppi dietro l'attacco di droni di domenica contro l'esercito americano in Giordania. "Queste dichiarazioni sono fatte con l'obiettivo politico specifico di ribaltare la realtà della regione", ha dichiarato il portavoce del Ministero degli Esteri iraniano Nasser Kanaani.

Ore prima, il portavoce della milizia irachena Kataib Hezbollah, una delle più potenti tra quelle allineate con l'Iran, aveva avvertito il presidente Joe Biden che il gruppo è pronto a "rispondere in qualsiasi momento e ovunque" se gli americani cercheranno di vendicare la morte dei loro tre soldati caduti.

SCOPRI "LA VOCE DELLA PALESTINA": L'OFFERTA IN COLLABORAZIONE CON EDIZIONI Q

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi di Pasquale Cicalese Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti