Centro Studi russo denuncia ruolo dell'Azerbaigian nel supporto ai terroristi in Siria

Centro Studi russo denuncia ruolo dell'Azerbaigian nel supporto ai terroristi in Siria

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il Centro per gli studi sul Medio Oriente e sull'Asia centrale, con sede a Mosca, avrebbe rivelato la corrispondenza segreta appartenente ad uno dei paesi coinvolti nella crisi siriana.

In particolare, le attività finanziarie e militari a Idlib, in Siria, dove è situato l'ultimo bastione dei terroristi.

Il centro, che fa capo al deputato russo Semyon Arkadyevich Bagdasarov, citato da Sputnik in lingua araba, ha scritto sulla sua pagina Facebook ufficiale: "Di recente abbiamo ottenuto una corrispondenza segreta che rivela il coinvolgimento di alcuni elementi importanti azeri nella crisi siriana, tra i quali un ufficiale e il coordinatore delle forze speciali, Hussein Aziri, responsabile amministrativo e finanziario del gruppo "Liwaa", legato all'organizzazione terroristica Al-Muhajireen wal-Ansar, che è uno dei rami della galassia terrorista Hayat Tahrir Al-Sham in Siria."

 

Il centro ha aggiunto nel suo rapporto: "L'azero, Hussain Aziri, è responsabile della gestione degli affari amministrativi e finanziari dell'organizzazione ed è una persona responsabile dei flussi di denaro e dell'organizzazione di campagna di crowdfunding per raccolti aiuti" provenienti dalla Turchia e distribuirli in Siria, in particolare a Idlib.

Inoltre, nel post si ipotizzerebbe che "Aziri è anche un ufficiale delle forze speciali azere ed è responsabile del finanziamento dei miliziani di lingua russa del gruppo terrorista" Hay'at Tahrir al-Sham", sempre a Idlib, in Siria".

Il centro ha promesso che pubblicherà nuove informazioni dettagliate sul ruolo dell'Azerbaigian nel finanziamento e nel sostegno di gruppi terroristici a Idlib.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara di Michelangelo Severgnini I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente