CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO

CHI LOTTA PER IL LAVORO, LOTTA PER IL PAESE INTERO

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
Dopo l'assemblea di ieri in Sardegna, oggi ho avuto l'onore di rivolgermi a circa 800 persone, tra lavoratrici e lavoratori di BNL di Lazio e Toscana.
 
Domani la Sicilia.
 
Quanto sta accadendo in BNL è gravissimo: una banca con i conti in ordine, sana e solida, che ha portato a casa risultati importanti grazie all'impegno quotidiano delle sue persone, le stesse che si sono prodigate anche nei mesi più bui della crisi sanitaria, punta ora a cederne quasi mille, il 10% circa della sua forza lavoro. Una cosa mai vista nel settore: inaudita, ferocissima.
 
Mille persone, mille famiglie, con i propri problemi, con i propri sogni, con le proprie aspettative: tutto questo è messo a repentaglio da una vicenda che è rappresentativa del modello di impresa che tende ad affermarsi nel paese. Un modo di fare impresa avido, ingordo, che vede nel taglio al costo del lavoro una vera e propria voce di business. Un modello di impresa aggressivo, che pone le persone e la dignità dell'essere umano ai margini degli obiettivi da perseguire, nella più degradata periferia.
 
La battaglia che si combatte in BNL, quella che tutte le organizzazioni sindacali stanno portando avanti, è una battaglia di civiltà, di cittadinanza: una battaglia che vede nella Costituzione l'unico modello di impresa possibile, l'unico equo, l'unico solidale.
 
Questa battaglia è un simbolo e il paese deve essere grato a tutte lavoratrici e a tutti i lavoratori che, ogni giorno, sui luoghi di lavoro dove a regnare è l'iniquità, alzano la testa e gridano: no! Perché questa è una battaglia per la propria libertà e per la propria dignità, è vero, ma lo è anche per la libertà e per la dignità dell'intera comunità nazionale.
 
Non un passo indietro: alla lotta!

Savino Balzano

Savino Balzano

Savino Balzano, nato a Cerignola nel 1987, ha studiato Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Perugia. Autore di "Contro lo Smart Working" (Laterza, 2021) e di "Pretendi il Lavoro! L'alienazione ai tempi degli algoritmi" (GOG, 2019). Sindacalista, si occupa di diritto del lavoro, collabora con diverse riviste.

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti