I media alla guerra/Con le "fake news che destabilizzano l'Ue a favore di Russia e Ci...

Con le "fake news che destabilizzano l'Ue a favore di Russia e Cina" Repubblica passa al cabaret

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


Finalmente, un soffio di allegria in questa tetra primavera Coronavirus. Ce lo regala Repubblica con il suo spassosissimo articolo “Coronavirus, le fake news che destabilizzano l'Ue a favore di Russia e Cina”:

È in corso il tentativo mediatico di sfruttare la pandemia per indebolire l’Europa, destabilizzarla e guadagnare influenza sui suoi partner più vulnerabili. Progetto sul quale si trovano chiaramente le impronte di Russia e Cina. È allarmante il primo Rapporto sulle fake news legate al Covid-19 firmato da EuDisinfo, l’unità della Commissione Ue che studia e contrasta le false notizie in Rete. Il cui obiettivo è destabilizzare l’Unione e migliorare l’immagine domestica e globale di Putin e Xi Jinping. Anche ingigantendo il ruolo degli aiuti che hanno mandato a diversi Paesi, compresa l’Italia. Con la conseguente affermazione che l’Unione invece sta tradendo i suoi cittadini.”

Intanto - sorvolando sull’autorevolezza di Eu DisinfoLab, i suoi referenti italiani e i suoi rapporti con Open Society Foundations - una domanda a Repubblica: ma c’è davvero bisogno di Putin e Xi Jinping per convincere gli Italiani che l’Unione Europea li ha abbandonati nel momento del bisogno? Non bastava il blocco delle mascherine verso l’Italia decretato da Francia e Germania? Non bastava il cappio delle nuove clausole del MES che gli Italiani avrebbero dovuto mettersi al collo per ottenere “aiuti”, stile Grecia,  dall’Unione Europea? Ma c’era davvero bisogno di “fonti vicine al Cremlino” per mettere alla gogna l’Unione Europea, considerato che il presidente della commissione Ue, Ursula von der Leyen si è dovuta pubblicamente scusare con l’Italia?

Ma poi, andando a spulciare nel Rapporto di EuDisinfo, dove sono “i video taroccati di europei che ammainano la bandiera a dodici stelle per issare quella russa”? Dove sono i consigli quali «lavarsi le mani non serve a nulla» della disinformatia russa? Quali sarebbero le altre “false informazioni sanitarie (finalizzate) a rendere ancora più grave la crisi sanitaria per indebolire e destabilizzare il continente europeo”? E perché mai, qui in Italia - come si scandalizza il  Rapporto di EuDisinfonon dovremmo smettere di ringraziare i Russi e i Cinesi e apprezzare, invece, gli aiuti (100 milioni di dollari) che Trump ci ha promesso? Forse perché i russi e i cinesi i loro aiuti e i loro esperti ce li hanno già mandati. Trump ce l’ha promessi?

Antiamericanismo preconcetto? Può essere. Ma, qui in Italia, stiamo ancora aspettando gli aiuti che Obama ci aveva promesso per il terremoto in Abruzzo del 2009.

 
Francesco Santoianni
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa