CURDI/SIRIA, SCIOVINISMO E AUTODETERMINAZIONE

CURDI/SIRIA, SCIOVINISMO E AUTODETERMINAZIONE

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Diego Bertozzi


Spiace rilevare come la lotta di liberazione nazionale dei curdi in Siria abbia rivelato - oggettivamente - un carattere "sciovinista". Definizione certamente forte, ma credo non del tutto fuori luogo. I leader dei curdi siriani hanno ignorato la contraddizione principale - quella tra imperialismo e libertà nazionale - preferendo spingere sulla propria autodeterminazione appoggiandosi agli Stati Uniti, la potenza che stava negando all'intero popolo siriano proprio quel diritto all'autodeterminazione e alla sovranità nazionale da essi invocato. In questo modo, per anni (pur avendo il merito di essersi battuti sul campo contro i tagliagole dell'Isis), hanno prestato il fianco ad un progetto globale di disintegrazione territoriale funzionale agli interessi di Washington e Tel Aviv. Quell'errore iniziale viene ora ripagato con l'abbandono statunitense e l'aggressione turca. 


Va comunque colto come segnale positivo il fatto che la stessa dirigenza curda si sia ora rivolta al governo siriano per stabilre un accordo di cooperazione: senza integrità ed autodeterminazione del popolo siriano come punto di partenza non è possibile ipotizzare alcuna forma di reale autonomia curda.

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito di Gilberto Trombetta Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

Le scelte energetiche dell'UE: il suicidio dell'Italia è servito

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti