Covid-19: medicina e ricerca/Gli scienziati cinesi scoprono un nuovo ceppo di influenza suina ...

Gli scienziati cinesi scoprono un nuovo ceppo di influenza suina che potrebbe infettare l'uomo e causare pandemia

 
 

Un gruppo di ricercatori cinesi ha annunciato in uno studio pubblicato lunedì l'identificazione di un nuovo ceppo di influenza suina cinese.

 

Gli scienziati del gigante asiatico hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America (PNAS), un'importante pubblicazione multidisciplinare curata dalla National Academy of Sciences degli Stati Uniti.

 

Nell'articolo, si afferma che il ceppo scoperto ha il potenziale per infettare l'uomo e causare una nuova pandemia.

 

Lo studio, condotto dallo scienziato Liu Jinhua dell'Università di Agricoltura della Cina (CAU), si basa su circa 30.000 campioni prelevati dal tratto respiratorio di suini tra il 2011 e il 2018 in una dozzina province del gigante asiatico.

 

Secondo le informazioni fornite dal PNAS, sono stati analizzati anche altri 1.000 tamponi di suini con sintomi respiratori trattati presso il CAU Veterinary Teaching Hospital.

 

La presenza di 179 diversi virus dell'influenza suina è stata determinata dai campioni ottenuti. In particolare, il virus del ceppo G4 mostra "un forte aumento dal 2016 e questo è il genotipo predominante in circolazione nei suini rilevati in almeno 10 province".

 

G4 è una combinazione "unica" di altri tre ceppi, tra cui H1N1, che ha subito una mutazione dai maiali all'uomo e ha causato la pandemia di influenza del 2009, dicono gli scienziati.

 

Sun Honglei, ricercatore presso il CAU e primo autore dell'articolo, ha affermato che il G4 potrebbe adattarsi e condurre alla trasmissione da persona a persona. "È necessario rafforzare la sorveglianza" dei suini cinesi per rilevare i virus dell'influenza, ha aggiunto.

 

Finora sono stati documentati due casi di infezione umana che hanno portato alla morte di pazienti. In entrambi i casi si trattava di "infezioni senza uscita”, cioè che non venivano trasmesse ad altri.

Fonte: teleSUR
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa