Infodemia e strategie comunicative di distrazione di massa nell'epoca del coronavirus

Infodemia e strategie comunicative di distrazione di massa nell'epoca del coronavirus

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Agata Iacono

Cos'è rimasto all'italiano medio dei discorsi di Matterella e Conte?

Per noi è facile, è più agevole e immediato, leggere negli attacchi di Trump alla Cina una modalità di utilizzo della strategia del fals flag, per distrarre dal disastro del sistema neoliberista USA e dalla gestione privatizzata dei diritti sociosanitari che sta provocando la peggiore tragedia interna che gli States abbiano mai conosciuto nella loro Storia.



Ma è più arduo applicare la stessa chiave di lettura a casa nostra.

Del "discorso del barbiere" di Mattarella i media e i social hanno rilanciato il fuori onda, che lo ha reso "simpatico e umano", ma nessuno ne analizza i contenuti (ammesso che ci siano stati).

Della conferenza stampa di Conte, attesa dalla maggioranza degli italiani non tanto per la data di prolungamento delle misure restrittive ma per conoscere quando e come verrà affrontato il dramma della pandemia economica, cosa resta?

I media e i social si sono buttati a capofitto sull'attacco a reti unificate (con "nomi e cognomi") all'opposizione.

Sia nel criticare il passaggio sia nell'esaltarlo, tutti, indistintamente hanno applicato la stessa strategia di distrazione di massa che è così facile attribuire alle modalità comunicative di oltre oceano.

E così è passato in cavalleria il problema vero.

Gli Eurobond non ci sono.

Non c'è un piano B.

Se dovessimo un giorno attribuire un contropremio Pulitzer all'informazione italiana, direi di prendere in dovuta considerazione chi gestisce la strategia comunicativa di Mattarella e di Conte.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani di Giorgio Cremaschi Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani

Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Ti do un bonus... se non ti ammali! di Savino Balzano Ti do un bonus... se non ti ammali!

Ti do un bonus... se non ti ammali!

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel di Roberto Cursi Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel

Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti