/ La Banca centrale cinese č "vicina" all'emissione della propria c...

La Banca centrale cinese č "vicina" all'emissione della propria criptovaluta

 

La misura intende promuovere l'internazionalizzazione dello yuan, secondo un funzionario della Banca centrale cinese.

 
La Banca popolare cinese è "vicina" al mercato della propria criptovaluta, secondo Bloomberg, citando Mu Changchun, vicedirettore dei pagamenti presso l'istituzione bancaria.
 
Ricercatori della banca centrale cinese hanno lavorato duramente per creare una valuta virtuale dallo scorso anno, ha dichiarato il funzionario durante il forum China Finance 40, tenutosi lo scorso fine settimana nella città di Yichun.
 
Senza fornire date, Mu ha annunciato che la criptovaluta sostituirà la valuta e sosterrà l'internazionalizzazione dello yuan.
 
A differenza di altre valute decentralizzate basate sulla tecnologia blockchain, la nuova criptovaluta della Banca popolare cinese sarebbe progettata per offrire a Pechino un maggiore controllo sul suo sistema finanziario.
 
Secondo i brevetti registrati dall'entità, le imprese e i consumatori devono scaricare un portafoglio digitale in cui scambieranno i loro yuan con denaro digitale con cui effettuare e ricevere pagamenti.
Un fattore 'importante è che il sistema consentirà alla banca centrale del gigante asiatico di tracciare queste transazioni.
 
Alla fine del 2017, la Cina era riconosciuta come un mercato chiave per le criptovalute: l'80% delle capacità di estrazione di monete digitali, infatti, era situato in territorio cinese.
 
 
Fonte: Bloomberg
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa