World Affairs/La Cina sta superando senza timori la grande prova dell'epidemia:...

La Cina sta superando senza timori la grande prova dell'epidemia: accelera la ripresa economica

 


Radio Cina Internazionale


Fra pochi giorni in Cina si terranno le "due sessioni" del 2020. Sotto l'influenza dell'attuale diffusione dell’epidemia all'estero, della pressione commerciale globale e delle turbolenze dei mercati finanziari e di altri fattori, il modo in cui la Cina coordinerà ulteriormente la prevenzione e il controllo dell'epidemia e lo sviluppo socio-economico sta attirando grande attenzione da parte della comunità internazionale. Numerosi dati mostrano che, sebbene stia affrontando l’epidemia di Covid-19, la tendenza di lungo periodo dello sviluppo economico cinese non ha subito variazioni e la Cina ha la fiducia e le condizioni per superare le difficoltà e realizzare come previsto gli obiettivi dello sviluppo socio-economico.



Sin dallo scoppio dell'epidemia, l'economia cinese ha mostrato una forte resilienza e grande capacità di ripresa. Soprattutto dopo che la prevenzione e il controllo dell'epidemia a livello nazionale hanno raggiunto importanti risultati strategici, la ripresa delle attività economiche e della produzione hanno visto un’accelerazione. Una serie di indicatori economici, pubblicati dalla Cina negli ultimi due mesi, indicano tutti la stessa cosa: la ripresa dell'economia cinese sta accelerando.


Osservando la situazione da una prospettiva più profonda, emerge che i vantaggi della Cina ancora sussistono: le basi industriali, la capacità di supporto, il capitale umano, ecc... Tutti questi fattori possono supportare efficacemente la crescita economica a medio e lungo termine. Inoltre, la Cina sta continuando ad approfondire le riforme e l'apertura, promuovendo l'innovazione e stimolando attivamente il potenziale e la vitalità dell'economia.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa