La Francia mantiene legami militari con la Russia pur essendo partner NATO

La Francia mantiene legami militari con la Russia pur essendo partner NATO

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Francia sostiene il dialogo militare con la Russia, pur rimanendo membro e partner della NATO, ha dichiarato il capo dello stato maggiore francese Francois Lecointre in un'intervista a Le Monde.

 

"Sosteniamo importanti scambi diretti di informazioni sulla lotta al terrorismo e sulla situazione in Levante [Siria, Palestina e Libano]", ha affermato. "La Francia ha istituito canali di comunicazione con la Russia nel tentativo di prevenire le situazioni di conflitto, in particolare nella sfera navale. […] Ma allo stesso tempo rimaniamo un partner affidabile dei paesi della NATO e non facciamo un doppio gioco”. 

 

Il generale ha rilasciato la sua intervista in vista del giorno in cui si celebra la presa della Bastiglia, la giornata nazionale della Francia che di solito prevede una parata militare. A causa della pandemia di coronavirus, non coinvolgerà veicoli armati e coinvolgerà la metà dei partecipanti quest'anno. La cerimonia sarà dedicata ai medici, impegnati nella lotta contro la pandemia.

 

"La partecipazione dell'esercito alla lotta contro il coronavirus è molto importante", ha sottolineato il generale. "Ma la continuazione delle nostre missioni militari rimane la nostra principale preoccupazione”. 

 

"In un momento, quando altre nazioni e organizzazioni internazionali hanno sospeso le loro operazioni a causa della crisi sanitaria, il presidente della Francia Emmanuel Macron ha deciso di continuare le nostre missioni per dimostrare la nostra affidabilità come partner", ha affermato Lecointre. Secondo l’ufficiale, "la Francia ha aumentato i suoi obblighi nelle aree degli interessi diretti della Francia in Africa, vicino alle coste siriane e libiche, nonché nel Levante".

 

Il 10 luglio, il Ministero della Difesa russo ha annunciato che il Capo di Stato maggiore russo Valery Gerasimov ha avuto una telefonata con Lecointre, discutendo di questioni urgenti della sicurezza internazionale, della situazione in varie regioni di crisi del mondo e della cooperazione bilaterale. Precedenti colloqui tra Gerasimov e Lecointre si sono svolti durante la visita del generale francese a Mosca a febbraio.

Potrebbe anche interessarti

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange di Geraldina Colotti Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Armi nucleari nello spazio: facciamo un po' di chiarezza di Andrea Puccio Armi nucleari nello spazio: facciamo un po' di chiarezza

Armi nucleari nello spazio: facciamo un po' di chiarezza

Germania: perché siamo all'anno zero di Giuseppe Masala Germania: perché siamo all'anno zero

Germania: perché siamo all'anno zero

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti