La sinistra della ZTL fa vincere la Meloni

La sinistra della ZTL fa vincere la Meloni

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Sembra che il partito della Meloni abbia superato il PD nei sondaggi. Considerando il comportamento dell'elettorato è probabile che tale sorpasso sia anche più consistente di quanto attestato dagli osservatori. Del resto il PD politicamente non esiste. Non ha una propria linea politica e vive parassitariamente la storia finendo per seguire passivamente l'agenda liberal liberista che gli viene impartita dall'esterno.
 
Il 19% dei voti mi sembra addirittura troppo per un partito guidato da un segretario inetto e insipiente: uno che un giorno si fa vedere insieme a Salvini in sostegno delle politiche dell'estrema destra israeliana e il giorno dopo ritratta, chiedendo che la fantomatica UE intervenga per fermare Netanyahu.
 
Il PD è ormai il partito della sinistra benestante, è il partito dello status quo, dell'europeismo fideistico. Non ha niente da dire ai lavoratori, ai ceti popolari. Straparla di ecologia senza parlare di capitale. Non ha un'idea di progresso. Non ha la minima capacità di formulare un'analisi sulla condizione in cui versa quella parte d'Italia vittima della globalizzazione e delle politiche di austerità che i suoi governi hanno sostenuto e che vergognosamente i suoi dirigenti rivendicano. Ripeto, il 19% mi sembra una previsione fin troppo generosa.

Paolo Desogus

Paolo Desogus

Professore associato di letteratura italiana contemporanea alla Sorbonne Université, autore di Laboratorio Pasolini. Teoria del segno e del cinema per Quodlibet.

Il Govermo dei padroni di Giorgio Cremaschi Il Govermo dei padroni

Il Govermo dei padroni

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia di Pasquale Cicalese I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico di Michelangelo Severgnini Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti