L'Esercito siriano respinge le notizie sull'uso di cloro in un sobborgo di Damasco

L'Esercito siriano respinge le notizie sull'uso di cloro in un sobborgo di Damasco

Il Comando Generale Forze Armate siriane ha dichiarato che le affermazioni fatte da alcuni siti web affiliati ai gruppi terroristici, secondo le quali l'Esercito arabo siriano ha utilizzato gas cloro contro i terroristi di “Failaq al-Rahman” ad Ein Tarma sono false e prive di fondamento.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


In una dichiarazione pubblicata questa sera, il Comando Generale delle Forze armate siriane ha comunicato che alcuni siti web affiliati a gruppi terroristici stanno pubblicando notizie false e prive di fondamento, in cui sostengono che l'esercito arabo siriano ha utilizzato gas cloro contro i terroristi del gruppo Failaq al-Rahman ad Ein Tarma nella zona del Ghouta orientale, zona rurale di  Damasco.
 
Il Comando Generale ha nel respingere queste notizie ribadisce che non ha mai usato le armi chimiche prima e mai le userà mai in quanto nemmeno le possiede, affermando che queste menzogne ??e le false narrazioni sono diventati evidenti a tutti e non possono ingannare nessuno, in quanto sono fabbricate dai gruppi terroristici per giustificare le loro sconfitte e perdite pesanti ogni volta che l'esercito siriano fa progressi in una zona.
 
 
Da sottolineare per l'ennesima volta che l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) ha dichiarato che la Siria ha completamente smaltito il suo arsenale di armi chimiche in un documento pubblicato il 4 gennaio 2016.
 
 
 

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi di Pasquale Cicalese Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti