Perché la Russia ha schierato cacciabombardieri Su-25 in Tagikistan?

Perché la Russia ha schierato cacciabombardieri Su-25 in Tagikistan?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il confine con l’Afghanistan è molto caldo con la situazione nel paese sempre più instabile e che vede i talebani conquistare ampie fette di territorio. Gli eventi nel paese asiatico rischiano di destabilizzare l’intera Asia centrale e quindi i paesi confinanti guardano con molta attenzione agli accadimenti afghani e intanto si preparano. 

La Russia ha schierato una squadra di caccia Su-25 da attacco al suolo, proveniente dalla base aerea integrata russa Kant in Kirghizistan al Tagikistan, presso il campo di addestramento di Kharb-Maidon a 20 km dall'Afghanistan. A riferirlo è l'ufficio stampa del distretto militare centrale di Mosca. 

“Una squadra di Su-25 è stata ridistribuita dall'aeroporto della base militare russa in Kirghizistan all'aeroporto di Gissar in Tagikistan per partecipare all'esercitazione trilaterale che si svolgerà presso il poligono di pratica Kharb-Maidon nella regione di Khatlon il 5 agosto. 10", si legge in una nota dell'ufficio stampa.

Durante le esercitazioni, gli equipaggi dei velivoli di supporto ravvicinato Su-25 daranno la caccia alle basi mimetizzate di un nemico fittizio, lanceranno attacchi missilistici e bombe contro bersagli e praticheranno gli elementi per schivare il fuoco da parte dei sistemi di difesa aerea portatili del nemico, spiega l’agenzia Tass. 

L'aereo d'assalto russo fornirà anche supporto di fuoco per divisioni motorizzate e unità corazzate nel corso dell'eliminazione di bande armate fuorilegge su terreni montuosi e desertici, ha specificato l'ufficio stampa.

Il contingente militare russo nelle esercitazioni comprenderà principalmente unità della 201° base militare russa di stanza in Tagikistan. Le truppe russe nelle esercitazioni includeranno oltre 1.000 persone e circa 200 pezzi di armamento e hardware militare. Le truppe si eserciteranno a respingere le intrusioni di bande armate ed eliminare i gruppi terroristici radicali, ha riferito l'ufficio stampa del distretto militare centrale della Russia.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

In fiamme il Parlamento libico di Michelangelo Severgnini In fiamme il Parlamento libico

In fiamme il Parlamento libico