Pur di celebrare il settantesimo anniversario della NATO il Corriere ci racconta una storia surreale

Pur di celebrare il settantesimo anniversario della NATO il Corriere ci racconta una storia surreale

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Persino una edificante, quanto surreale, “Storia a Lieto Fine” pur di celebrare il settantesimo anniversario della NATO. Ce la rifila il Corriere della Sera che intervista l’ex profugo vietnamita Lapthe Chau Flora diventato generale, vice comandante del U.S. Army Africa “che sovrintende alle centinaia di soldati a Stelle e Strisce che hanno l’incarico di proteggere gli interessi Usa al di là del Mediterraneo.”


«Mi si spezza il cuore quando alla tivù vedo le immagini dei barconi e mi dispiace pensare che a quelle persone non vengano offerte le stesse opportunità che ho avuto io» dichiara il generale ricordando quando, nel 1979, stava lui su un barcone per scappare dal Vietnam del Sud. Ma perché scappava? «Ho sei fratelli e la mia era una famiglia che apparteneva alla media borghesia della città. (…) Quando avevo due anni, papà morì in battaglia e in pochissimo tempo ci ritrovammo a vivere in assoluta povertà, al punto che mia madre fu costretta a dare in adozione la mia sorellina più piccola (….) Nel 1975, quando i comunisti presero il potere, le cose peggiorarono ulteriormente. Non vivevamo più in un Paese democratico».


Ovviamente, neanche una parola su una guerra condotta dagli USA che ha ucciso quasi due milioni di vietnamiti, condannato all’invalidità un milione (per conteggiare solo quelli esposti all'Agente Orange), compromesso per secoli la produzione agricola… Neanche una parola di condanna, solo sperticati ringraziamenti per gli Americani che lo accolsero in America: «Li resi orgogliosi di avere fiducia in me (….) e capii subito una cosa: grazie alla cultura, in America, si può arrivare ovunque


E Lapthe Chau Flora, finalmente, è arrivato a coronare i suoi sogni. Ora dirige l’US Arm Africa Command, da dove potrà infliggere a qualche paese africano le stesse distruzioni e sofferenze toccate alla sua ex patria. E se qualche sopravvissuto approderà sulle nostre coste, speriamo almeno che non faccia la sua stessa carriera.

 

Francesco Santoianni

 

Potrebbe anche interessarti

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

28 luglio: la (vera) posta in gioco in Venezuela di Geraldina Colotti 28 luglio: la (vera) posta in gioco in Venezuela

28 luglio: la (vera) posta in gioco in Venezuela

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino" di Clara Statello Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

25 aprile: la vera lotta oggi è contro il nichilismo storico di Leonardo Sinigaglia 25 aprile: la vera lotta oggi è contro il nichilismo storico

25 aprile: la vera lotta oggi è contro il nichilismo storico

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite di Pasquale Cicalese L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE di Giuseppe Masala Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti