Putin e il silenzio della Germania su Nord Stream: "Non è un paese sovrano"

Putin e il silenzio della Germania su Nord Stream: "Non è un paese sovrano"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La Germania è un paese con una propria politica estera autonoma, indipendente e sovrana? La risposta è no. 

La politica estera contemporanea della Repubblica Federale di Germania non è una politica estera che farebbe uno stato indipendente e sovrano. I politici di Berlino e i cosiddetti "esperti di politica estera" dei partiti consolidati nel Bundestag attribuiscono grande importanza al fatto che la Germania sia "incorporata" nella politica estera dei "valori transatlantici" dell'Unione Europea o della NATO.

Il fatto che la Germania non sia uno Stato sovrano non è una teoria della cospirazione, o una riflessione derivante dalla volontà di screditare le autorità di governo teutoniche. L’allora ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schauble dichiarava durante il Congresso bancario europeo del 18 novembre 2011: "Ma in Germania dall'8 maggio 1945 [la resa incondizionata della Wehrmacht tedesca] in nessun momento siamo stati pienamente sovrani".

La stessa conclusione a cui è arrivato Vladimir Putin. Il presidente russo ha spiegato la posizione della Germania in merito all'attacco di sabotaggio dello scorso anno ai gasdotti Nord Stream con il fatto che la Germania non è mai stata veramente indipendente dopo la Seconda Guerra Mondiale.

"Anche gli stessi politici europei hanno più volte riconosciuto pubblicamente che la Germania non è mai stata un Paese pienamente sovrano dopo la Seconda guerra mondiale. Non l'ho detto io, ma l'ha detto almeno un noto e rispettato politico tedesco. Non posso che essere d'accordo", ha dichiarato il Presidente russo al giornalista Pavel Zarubin in un'intervista andata in onda su Rossiya-1.

La dichiarazione è arrivata in risposta alla domanda sul perché Berlino sia rimasta in silenzio e inattiva riguardo al sabotaggio del Nord Stream, nonostante l'importanza del progetto per l'economia e la sicurezza energetica tedesca.

Putin ha sottolineato che, a un certo punto, l'Unione Sovietica "ha ritirato le sue truppe e ha posto fine alla sua occupazione de-facto del Paese". "Ma, come tutti sappiamo, gli Stati Uniti non l'hanno fatto. Continuano a occupare la Germania".

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi di Pasquale Cicalese Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti