Putin: tentativi di infiltrare dei sabotatori in Russia saranno respinti con brutalità

Putin: tentativi di infiltrare dei sabotatori in Russia saranno respinti con brutalità

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Gli organizzatori di incursioni terroristiche nel territorio russo hanno sbagliato i calcoli e i sabotatori saranno respinti brutalmente, ha dichiarato il Presidente russo Vladimir Putin secondo quanto riportato dall'agenzia TASS.

“Grazie soprattutto alla determinazione delle truppe di sicurezza di confine, sono stati sventati numerosi tentativi di irruzione nel territorio russo da parte di mercenari, traditori e gruppi di sabotatori nemici. Coloro che hanno pianificato queste incursioni terroristiche sul nostro territorio hanno sbagliato i calcoli e sono stati respinti in modo duro e brutale", ha detto il capo di Stato in un discorso video, dedicato alla Giornata delle truppe di sicurezza di confine.

Sono certo che continuerete ad agire con altrettanta fermezza e coraggio nello svolgimento delle missioni speciali, coordinandovi efficacemente con le altre unità dell'FSB, con l'Esercito e la Marina, con le forze dell'ordine, con i capi delle regioni e dei comuni", ha affermato Putin, sottolineando che le truppe di sicurezza di confine ‘faranno affidamento sul sostegno delle persone che le considerano difensori affidabili’.

La Giornata delle truppe di sicurezza di frontiera è la celebrazione professionale delle truppe di sicurezza di frontiera del Servizio federale di sicurezza (FSB), osservata il 28 maggio. In questo giorno, nel 1918, le autorità della Repubblica socialista federativa sovietica russa istituirono la sicurezza delle frontiere. È diventata una celebrazione professionale ufficiale nel 1958. Nella Russia moderna, questo giorno viene osservato in conformità con il decreto presidenziale del 23 maggio 1994.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Il macronismo al suo ultimo atto? di Paolo Desogus Il macronismo al suo ultimo atto?

Il macronismo al suo ultimo atto?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani di Giacomo Gabellini Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora di Giuseppe Masala Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti