Russia, direttore Intelligence estero: Ucraina prepara guerra in Donbass

Russia, direttore Intelligence estero: Ucraina prepara guerra in Donbass

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Mentre il mondo occidentale punta il dito contro il presunto schieramento minaccioso di Mosca delle proprie truppe al confine con l’Ucraina per un’imminente invasione, le autorità di Kiev si stanno preparando per una guerra nel Donbass, hanno concentrato tutte le unità pronte al combattimento delle forze armate ucraine sulla linea di contatto, ha affermato in un'intervista a MK il direttore del servizio di intelligence estero russo Sergei Naryshkin.

"Qual è l'obiettivo? Credo che sia distruggere le repubbliche popolari. E tutto questo con l'obiettivo di trascinare la Russia in un conflitto intra-ucraino", ha affermato.

Secondo il dirigente dell’intelligence di Mosca, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è stato spinto alla guerra da nazionalisti e mentori occidentali. 

"C'è un massiccio trasferimento di centinaia di tonnellate di equipaggiamento militare e munizioni dalle basi statunitensi in Europa, dalla Gran Bretagna, dal Canada. Il contingente di consiglieri e istruttori delle forze speciali della NATO è in crescita. Ci sono anche informazioni sulla comparsa di gruppi militanti jihadisti multinazionali”, ha affermato il capo del Foreign Intelligence Service. 

Naryshkin ha inoltre aggiunto che vari giornalisti sono arrivati nella zona del conflitto per preparare storie false.

"Si stanno preparando le provocazioni della SBU e delle forze armate ucraine sulla linea di demarcazione nel Donbass e la loro ‘documentazione’ nello stile dei falsi realizzati dai cosiddetti ‘caschi bianchi’ in Siria. Il contingente delle ‘forze di propaganda di rapido dispiegamento’ dell'Occidente è notevolmente aumentato”.

Il responsabile del servizio di intelligence estero russo ha affermato che l’unica soluzione per il Donbass risiede nella via diplomatica. “L'unico modo per risolvere questo conflitto è la via diplomatica. Questa è la via attraverso l'attuazione di una serie di misure per attuare gli accordi di Minsk”.

Ha aggiunto che Mosca non ha mai nutrito e non sta coltivando piani per invadere l'Ucraina.

"Abbiamo visto, sappiamo come questa palese bugia, una bugia molto pericolosa, ha iniziato a diffondersi dall'altra parte dell'Atlantico, e questa bugia è stata ripresa in un certo numero di capitali occidentali”, ha denunciato Naryshkin. 

Il direttore del servizio di intelligence estero russo ha osservato che le autorità di Kiev capiscono cosa le attenda in caso di avventura militare.

"Non è nell'interesse dei popoli di Ucraina e Russia che le fiamme della guerra divampino. Le conseguenze per tutti in ogni caso saranno difficili", ha evidenziato.

Secondo la sua opinione, Mosca cerca di ristabilire buone relazioni tra i paesi, ma viene ostacolata dall'incapacità delle autorità di Kiev di mettersi d'accordo, poiché sono guidate da nazionalisti e mentori occidentali e non sono in grado di prendere decisioni indipendenti.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata di Paolo Maddalena "Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta? di Francesco Santoianni Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Apocalisse epidemica di Damiano Mazzotti Apocalisse epidemica

Apocalisse epidemica