Russia: MiG-Sukhoi unite per sviluppare il nuovo caccia di sesta generazione

Russia: MiG-Sukhoi unite per sviluppare il nuovo caccia di sesta generazione

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Mentre entra nella fase di produzione di massa il nuovo caccia stealth di quinta generazione Su-57, la Russia guarda già avanti e progetta il suo caccia di sesta generazione. 

 

La Russia potrebbe sviluppare il jet da combattimento di sesta generazione con il marchio congiunto MiG-Sukhoi, ha affermato nella giornata di martedì il direttore industriale del cluster di aviazione di Rostec Anatoly Serdyukov.

 

"Forse, sarà così: il caccia potrebbe essere prodotto dal binomio MiG-Sukhoi. Ma finora, tutto il lavoro è in fase di discussione ed è presto per parlare dei dettagli", ha detto Serdyukov in un'intervista al gruppo media RBC, rispondendo a una domanda sul marchio, in base al quale sarebbe stato creato il nuovo caccia.

 

L'allora vice primo ministro russo Dmitry Rogozin ha annunciato nel marzo 2016 che la Russia aveva avviato i lavori sull'aereo da combattimento di sesta generazione. Rogozin disse all'epoca che il Sukhoi Design Bureau aveva presentato un progetto preliminare "per la creazione del caccia di sesta generazione".

 

Tra le caratteristiche tipiche del caccia di sesta generazione, gli specialisti notano la sua capacità di eseguire missioni di combattimento senza la partecipazione umana e la sua intelligenza artificiale, la disponibilità di un radar radiofotonico, la capacità di sviluppare velocità ipersoniche e volare nello spazio vicino alla Terra e impiegare armi basate su nuovi principi fisici.

 

L'ex comandante in capo della forza aerospaziale russa, il presidente del Comitato per la difesa e la sicurezza del Consiglio della Federazione, Viktor Bondarev, aveva detto in precedenza a TASS che le forze armate russe sarebbero passate all'hardware di sesta generazione, inclusi i droni d'attacco, in modo fluido e graduale, dopo aver appurato l’affidabilità degli aerei della generazione precedente.

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti