Se attaccata la Russia può neutralizzare la NATO lanciando missili Zircon sul Regno Unito

Se attaccata la Russia può neutralizzare la NATO lanciando missili Zircon sul Regno Unito

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato


Se le crescenti minacce occidentali si tramutassero in realtà e la Russia dovesse trovarsi sotto attacco come risponderebbe Mosca?

La Russia non avrebbe bisogno di colpire con un attacco nucleare. Secondo il politologo israeliano Yakov Kedmi, le armi all'avanguardia di Mosca hanno costretto gli Stati Uniti a pensare seriamente di cambiare la loro dottrina nucleare. 

È il missile ipersonico Zircon che ha dato a Mosca l'opportunità di scombinare tutti i piani del potenziale nemico, ritiene l'analista.

"La Russia può neutralizzare la NATO anche con l'aiuto di armi convenzionali. Una salva di missili convenzionali Zircon da un sottomarino è in grado di distruggere tutte le centrali elettriche del Regno Unito. Tutto il Regno Unito sarà disattivato entro 15 minuti. Questo è tutto", ha detto il politologo sul canale YouTube ITON-TV.

Secondo Kedmi, la Russia non avrebbe bisogno di utilizzare armi nucleari in caso di minaccia. Per neutralizzare le forze della NATO, Mosca potrebbe ricorrere alle sue armi ipersoniche. 

La Russia ha la capacità di colpire il principale alleato degli Stati Uniti, ossia la Gran Bretagna. 

L'esperto ritiene che se la Russia mette fuori gioco il Regno Unito in un attacco di ritorsione, tutti gli altri membri dell'alleanza cadranno come in un domino.


Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo