/ Siria: Gli USA usano l'ISIS per riprendere Palmira e prolungare l...

Siria: Gli USA usano l'ISIS per riprendere Palmira e prolungare la guerra

 

Gli Stati Uniti cercano di "prolungare la guerra in Siria" e, per raggiungere questo obiettivo, potrebbero aiutare il gruppo terroristico ISIS a lanciare un'offensiva per riconquistare Palmira.


Questo avvertimento è stato fatto dall'osservatore militare ed ex comandante in capo dell'esercito siriano, Muhamed Abbas, evidenziando gli sforzi degli Stati Uniti di prendere il controllo del confine tra Siria e Iraq per tagliare i legami tra questi due paesi.
 
"Gli Stati Uniti stanno lavorando per continuare la guerra in Siria. È molto probabile che Palmira (Tadmor, in arabo) possa essere nuovamente bersaglio di un attacco. Poiché la conquista di Palmira minare la stabilità e la sicurezza che il governo siriano ha ristabilito lì negli ultimi due anni ", ha spiegato Abbas in un'intervista esclusiva con l'agenzia di stampa russa Sputnik in lingua araba.
 
Il generale in pensione ha anche indicato che "gli Stati Uniti continuano a sponsorizzare diversi gruppi terroristici e gruppi armati che eseguono i loro piani nella regione. Tutte queste bande sono collegate in un modo o nell'altro ai Blackwater (la compagnia militare privata  noamericana che ora è conosciuta come Academi)" ha aggiunto.
 
Ha aggiunto che le truppe statunitensi attualmente sono  schierate nelle aree siriane di Al-Tanf (sud-est), Al-Rukban (nella provincia centrale di Homs) e nelle zone controllate dalle cosiddette Forze Democratiche siriane (FDS) sulla sponda occidentale del fiume Eufrate possono sostenere un'offensiva terroristica contro la città di Palmira.

 
Ha anche avvertito che gli Stati Uniti potrebbero creare interferenze elettromagnetiche per nascondere il movimento dei loro alleati, compresi i terroristi, e rendere impossibile per loro essere presi di mira da qualsiasi attacco dell'esercito siriano. "Inoltre, potrebbero usare la copertura nuvolosa e le tempeste di sabbia per questo scopo", ha affermato l'ex ufficiale.
 
L'ISIS ha lanciato di nuovo un altro grande assalto all'esercito siriano martedì scorso nella provincia di Homs, nel tentativo di rompere la barriera del governo e spostarsi verso la storica città di Palmira. L'esercito siriano è riuscito a respingere questo attacco terroristico, sebbene abbia registrato più di una ventina di vittime tra le sue fila.
 
 
Fonte: Sputnik
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa