Soldati russi alla parata per la Festa dell’Indipendenza in Messico: un rospo nella gola di Washington

Soldati russi alla parata per la Festa dell’Indipendenza in Messico: un rospo nella gola di Washington

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Portavoce del Dipartimento USA: consideriamo strano l’invito messicano ai soldati russi

Il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador non capisce il trambusto che circonda la partecipazione di un contingente russo alla parata del Giorno dell’Indipendenza. “…Hanno fatto uno scandalo. Sono stati invitati tutti i governi con cui il Messico ha rapporti, si fa sempreil Paese non è una colonia della Russia, né della Cina né degli Stati Uniti…siamo un paese sovrano e indipendente, neutrale e libero di scegliersi amici e cooperatori…”, ha detto AMLO nella sua conferenza stampa. Infatti erano invitate 19 delegazioni straniere “come segno di stretta cooperazione e di buone relazioni internazionali” : El Salvador, Ecuador, Cuba, Colombia, Cile, Panama, Nicaragua, Nepal, Guatemala, Honduras, Russia, Repubblica Dominicana, Corea del Sud, Brasile, Belize, Uruguay, Venezuela, Sri Lanka e Cina.

Soldati del 154° Reggimento Preobrazenskij russo, hanno preso parte alla parata militare  nella capitale messicana, tenutasi in onore del Giorno dell'Indipendenza del Paese, il 25 settembre, su invito delle autorità messicane. Ma, come previsto, ciò non corrispondeva alla volontà della Washington ufficiale.

Il segretario stampa del Dipartimento di Stato USA, Matthew Miller ha affermato che “ l'amministrazione Biden trova strana la decisione del Messico di invitare personale militare russo alla parata del Giorno dell'Indipendenza. Pensiamo che sia una decisione strana. Non ho altro da dire", ha detto Miller.

L'8 maggio 2023, a Città del Messico, alcune centinaia di 150 russi e cittadini messicani avevano partecipato all'evento "Muro della Memoria" dedicato all'anniversario della vittoria dell'Unione Sovietica nella Grande Guerra Patriottica.

Va notato che il fatturato commerciale tra Russia e Messico nel giugno 2023 ha raggiunto il massimo storico, aumentando del 17%, che a livello annuo ammonta a 324 milioni di dollari,  mentre le esportazioni di beni messicani verso la Russia sono aumentate di 1,4 volte.

 

A cura di Enrico Vigna, IniziativaMondoMultipolare/CIVG  -   30 settembre 2023              

Enrico Vigna

Enrico Vigna

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti