Su-35 si schianta nell'estremo oriente della Russia a causa di un malfunzionamento del motore

Su-35 si schianta nell'estremo oriente della Russia a causa di un malfunzionamento del motore

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Un caccia Su-35 dell'aeronautica russa (nome in codice NATO: Flanker-E) ha subito un malfunzionamento del motore e si è schiantato nel mare di Okhotsk nel territorio di Khabarovsk in Russia, secondo quanto ha reso noto l’esercito di Mosca. 

Il caccia era impegnato in un volo di addestramento quando si è verificato l'incidente. Il pilota è riuscito a espellersi dall'aereo e ad atterrare in sicurezza. In seguito è stato trovato da una squadra di ricerca e soccorso e da allora è stato trasportato in sicurezza alla sua base militare. La sua salute non è in pericolo, secondo quanto reso noto dai militari russi. 

Il distretto militare orientale della Russia ha avviato un'indagine sull'incidente e sulla sua causa.

Il caccia Su-35 precipitato è un jet russo di quarta generazione aggiornato. I Su-35 sono basati sui Su-27 e Su-30 (nomi in codice NATO: Flanker-B e Flanker-C) sviluppati nel 1989, ma contengono sistemi e attrezzature più recenti, inclusi alcuni creati per i caccia di quinta generazione. I caccia russi Su-35 possono effettuare operazioni a 3.400 chilometri di distanza dalla loro base e possono trasportare fino a 12 bombe o missili.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi di Pasquale Cicalese Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti