/ The Washington Post: "Il 40% degli statunitensi ha difficoltà a p...

The Washington Post: "Il 40% degli statunitensi ha difficoltà a pagare le bollette"

 

L'economia americana nonostante una debole espansione ha lasciato il 40% dei cittadini in una posizione vulnerabile poiché i loro benefici sono distribuiti in modo non uniforme.


I risultati di un'indagine pubblicata dal quotidiano The Washington Post effettuata intervistando 30 americani che non potevano pagare tutte le loro bollette offrono un panorama chiaro: la maggior parte ha potuto sopravvivere con difficoltà fino a quando non hanno affrontato una crisi inaspettata come la perdita di posti di lavoro, il cancro, problemi con l'auto o danni causati da una tempesta.
 
"Il 40 per cento ha visto una crescita salariale trascurabile o instabile, un aumento dei costi per la casa, assistenza medica e istruzione e un aumento dei livelli di debito personale. Tendono a non possedere case o molte azioni ", affermano i risultati, pubblicati oggi dal quotidiano.
 
La vulnerabilità della situazione economica degli americani, secondo lo studio, è dovuta ad una confluenza di fattori. Uno di questi è che la famiglia americana media non si è ancora ripresa dalla crisi finanziaria del 2008.
 
Per sopravvivere, continua il quotidiano, gli americani hanno preso molto denaro in prestito negli ultimi anni.
Il debito delle famiglie si attesta ora a $ 13,7 miliardi, superando il picco del 2008 in termini di dollari, secondo la Federal Reserve Bank di New York.
 
L'articolo conferma che il modo per aiutare economicamente i più vulnerabili è probabilmente un tema chiave in vista delle elezioni presidenziali del 2020.
 
Il prodotto interno lordo statunitense (PIL) per l'intero 2018 è stato del 2,9%. Sebbene il presidente americano Donald Trump promise durante la sua corsa elettorale del 2016 di attuare politiche che aumentassero il PIL del 3% o più, non è stato in grado di mantenere la parola data.
 
Alcuni economisti ritengono che la crescita del 2,9% registrata lo scorso anno potrebbe rappresentare per qualche tempo il punto più alto dell'economia. Molti prevedono che l'espansione di quest'anno diminuirà del 2,2% circa e ancora di più nel 2020.
 
 
Fonte: The Washington Post - Foto AFP
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa