Siria e dintorni/Un convoglio americano pesantemente armato entra in Siria per ost...

Un convoglio americano pesantemente armato entra in Siria per ostacolare le operazioni militari russe

 

Un convoglio militare americano pesantemente armato è entrato questa settimana nella Siria nord-orientale per espandere una delle sue basi all'interno del Governatorato di Hasakah.

Citando fonti militari, l'Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR) ha riferito che ben 30 veicoli militari pesantemente armati, che trasportavano 200 marines, sono entrati nella Siria nord-orientale.


SOHR ha aggiunto che il convoglio militare americano è stato visto dirigersi nell'area di Istrahat Wazir, che è dove stanno attualmente espandendo la loro base.

Secondo il rapporto del SOHR, gli Stati Uniti hanno inviato centinaia di marines al Governatorato di Hasakah per interrompere l'operazione dell'esercito russo.

"Si ritiene che l'invio da parte degli Stati Uniti di centinaia di marines in Siria interrompa l'operazione militare russa ad Hasakah nel contesto del suo sostegno attivo alla Siria nella sicurezza regionale e all'autostrada nazionale M-4 che collega Al-Hasakah con Aleppo", ha precisato .

Allo stesso tempo, una fonte militare dell'esercito arabo siriano ha precisato ad Al-Masdar News, ieri sera, che le forze armate russe hanno anche ampliato la loro presenza nel Governatorato di AHasakah inviando nuovi rinforzi e armi pesanti in questa regione del paese.

Mentre le truppe statunitensi e russe tentano di evitarsi a vicenda ad Hasakah, le due forze si sono incontrate in diverse occasioni quest'anno, in particolare nella campagna di Qamishli.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa