World Affairs/Un rabbino israeliano afferma che l'epidemia di coronavirus è una...

Un rabbino israeliano afferma che l'epidemia di coronavirus è una punizione divina per le parate del gay pride

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

 

Un rabbino israeliano ortodosso ha affermato che la diffusione del micidiale coronavirus in Israele e nel mondo è una punizione divina per le parate del gay pride.

 

Le osservazioni del rabbino Meir Mazuz, riportate domenica dal quotidiano Israel Hayom, hanno suscitato condanne da parte di gruppi per i diritti, che gli hanno chiesto di chiedere scusa.

 

Influente rabbino sefardita, Mazuz è l'ex leader spirituale del vecchio e ormai morto partito Yachad di tendenza ultra-nazionalista e omofobo, ed è a capo del Kiseh Rahamim yeshiva a Bnei Brak.

 

Sabato sera ha tenuto un discorso allo yeshiva, durante il quale, secondo l’articolo citato in precedenza, ha affermato che il gay pride è "una parata contro la natura, e quando qualcuno va contro la natura, colui che ha creato la natura si vendica di lui".

 

Mazuz ha affermato che i paesi di tutto il mondo vengono chiamati a rispondere a causa dei loro gay pride, "ad eccezione dei paesi arabi che non hanno questa inclinazione malvagia". Ecco perché, ha affermato - suggerendo erroneamente che nel mondo arabo c'è stato solo un caso di infezione - non hanno visto una diffusione del coronavirus.

 

Per quanto riguarda l’Iran ha affermato che l’epidemia è causata dal "loro odio per Israele".

 

Secondo il giornale, Mazuz aveva precedentemente affermato che Israele sarebbe stato protetto dal coronavirus.

 

Finora Israele ha avuto 39 casi di coronavirus, inclusi 14 nuovi casi annunciati domenica sera, ma nessun decesso.

 

Mazuz non è nuovo alle polemiche o alla retorica odiosa. Nel novembre 2015 ha affermato che le parate del gay pride e altre forme di "comportamento peccaminoso" sono state la ragione per cui sono stati uccisi i coloni israeliani Eitam e Naama Henkin il 1° ottobre 2015.

 

Fonte: The Time of Israel
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa