World Affairs/Russia, Ministero degli Esteri: La Turchia invia armi ai terroris...

Russia, Ministero degli Esteri: La Turchia invia armi ai terroristi in Siria nei camion con aiuti umanitari

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha anche deplorato il fatto che i giornalisti turchi che riportano questa notizia sono perseguiti da Ankara.

I convogli di aiuti umanitari che vanno dalla Turchia alla Siria contengono armi per i terroristi che lottano contro il governo siriano, ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov citato da TASS.
 
"Una sfida particolare è quella di interrompere la fornitura dia rmi terroristidall'esterno, quindi è necessario chiudere il confine siriano-turco, attraverso il quale la fornitura di armi ai gruppi armati, arriva anche nei convogli con gli aiuti umanitari", ha spiegato Lavrov, nel corso di una riunione ad alto livello del Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani a Ginevra.
 
Il Ministro degli Esteri russo ha sottolineato che la crisi umanitaria che affligge milioni di persone in Siria a causa del conflitto è utilizzata da coloro che cercano di rovesciare il governo di Bashar al Assad.
 
"Ankara nascosto le armi finiscono nelle mani dello Stato islamico."
 
D'altra parte, Lavrov ha aggiunto che i giornalisti turchi che rivelano al pubblico queste informazioni sulla fornitura di armi da parte di Ankara ai gruppi terroristici che operano in territorio siriano sono perseguiti dalle autorità turche. "I giornalisti che riferiscono queste notizie sono perseguiti e condannati a diversi anni di prigione. Tra l'altro, si tratta di libertà di espressione", ha aggiunto Lavrov.
 
Lo scorso maggio, il quotidiano turco Cumhuriyet ha riferito che i camion turchi trasportano armi in Siria. I Reporter dal giornale hanno affermato che Ankara "nasconde le armi che finiscono nelle mani dello Stato islamico". Il capo del direttore di giornale è stato imprigionato dal procuratore turco in attesa di giudizio per spionaggio e tradimento.
Fonte: Rt
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa